Castrocaro, rapporto banche-imprese: Confartigianato incontra gli imprenditori

Castrocaro, rapporto banche-imprese: Confartigianato incontra gli imprenditori

Castrocaro, rapporto banche-imprese: Confartigianato incontra gli imprenditori

Si terrà mercoledì 3 marzo alle 20,45 nella sala del consiglio del Comune di Castrocaro il primo degli appuntamenti promossi nel forlivese da Federimpresa Confartigianato per monitorare i rapporti tra gli istituti di credito e le piccole imprese locali in termini di trasparenza, costi delle commissioni, chiarezza nelle informazioni e aperture di linee di credito agevolato. Il vicepresidente Giorgio Grazioso assieme al vicesegretario Roberto Faggiotto interverranno per presentare le iniziative messe in campo da Confartigianato, raccogliendo, al contempo, le segnalazioni degli imprenditori. 


Un'indagine a tappeto sulle oltre seimila imprese associate, da una parte con una serie di dieci incontri nella provincia, dall'altra con la piena operatività degli sportelli credito delle varie sedi territoriali che si rendono disponibili a vagliare posizioni e situazioni dei conti correnti di tutti gli associati. Una "campagna" di monitoraggio a tappeto che durerà un mese. 


Duplice obiettivo dell'associazione è da un lato tenere alta la guardia e intraprendere tutte le azioni necessarie per tutelare le imprese, dall'altro proseguire nell'opera di costruzione di un nuovo rapporto trasparente con le banche che valorizzi e tuteli entrambi i partner e grazie a un rapporto virtuoso favorisca anche il più generale sviluppo economico del territorio. S'inaugura una nuova fase di un impegno sull'emergenza del rapporto tra banche e impresa dopo le tre indagini, due quantitative su un campione di circa 200 imprese e una qualitativa realizzate nell'ultimo anno. Tra le aree di insoddisfazione rilevate degli imprenditori i costi di commissione troppo alti e poco trasparenti nonché l'irrigidimento generale delle condizioni richieste dalle banche per erogare finanziamenti o ampliare fidi. Lo stesso sportello attivato da Confartigianato in materia creditizia sta raccogliendo segnalazioni da parte delle imprese su disservizi ed eventuali soprusi di cui si sentono vittima nel rapporto con le banche. 


Confartigianato mira ad avere il polso aggiornato della situazione ascoltando la voce degli imprenditori, per capire se e cosa è cambiato nel rapporto tra banche e sistema imprenditoriale in questi mesi, oppure se trasparenza, "caro" commissioni e credito agevolato erogato col contagocce restano problemi assillanti. L'associazione ha chiesto agli istituti di credito di avviare interventi concreti fissare un tetto massimo dell'aumento dei costi, ridurre le percentuali applicate per il calcolo dei costi bancari, semplificare il quadro contrattuale evitando l'introduzione di commissioni e oneri aggiuntivi e di gestire i rapporti con i clienti imprenditori sulla base di fiducia e trasparenza. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -