Catania, donna sgozzata in casa: padre e figlio si accusano

Catania, donna sgozzata in casa: padre e figlio si accusano

Catania, donna sgozzata in casa: padre e figlio si accusano

CATANIA - L'omicidio di Catania è un autentico giallo. Gli inquirenti sono al lavoro per chiarire chi sia il responsabile di Maria Grazia Curto, la 41enne trovata sgozzata nel suo appartamento al settimo piano di un edificio di via Costanza. Il marito ed il figlio 15enne, confessano e ritrattano, arrivando anche ad accusarsi a vicenda. Il padre Giuseppe Riccio, 35 anni, inizialmente si era accollato tutto ed era stato fermato per omicidio volontario. Poi ha confessato il ragazzo.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ha dichiarato di avere ucciso lui sua madre, per difendere il padre, ma poi ha ritrattato spiegando che l'aveva fatto in quanto non poteva pensare al suo papà in carcere. Per la Procura la tesi credibile è che a uccidere la donna sia stato il marito, che dopo avere confessato ha ritrattato. L'uomo in stato di fermo per omicidio.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -