Cattolica, il "Parco le Navi" va in vacanza con 300mila visitatori

Cattolica, il "Parco le Navi" va in vacanza con 300mila visitatori

Cattolica, il "Parco le Navi" va in vacanza con 300mila visitatori

CATTOLICA - Con grande soddisfazione si chiude la quarta stagione di gestione da parte di "Parco Le Navi" Soc. Coop formata dai 16 ex dipendenti che dal mese di febbraio 2007 è alla guida dell'Acquario di Cattolica. Un parco che, oggi, grazie ad una capace e dinamica gestione, e una sinergica collaborazione con il gruppo Costa Edutainment, si può affermare essere riconosciuto come il più grande Acquario dell'Adriatico, il secondo Acquario italiano, ma soprattutto un fiore all'occhiello per la Riviera Romagnola.

 

Quattro stagioni che hanno visto ogni anno crescita e investimenti, oltre un milione di euro in nuovi prodotti e ampliamenti a partire dal 2008 con l'arrivo di cuccioli di squali Martello, nel 2009 con l'allestimento di esposizioni tematiche quali l'Asilo delle tartarughe marine e gli animali esotici; fino ad arrivare ai festeggiamenti del decennale lo scorso 2010, con la nuova area tematica dedicata ai Pinguini di Humbolt dei climi temperati.

 

Il costante rinnovamento, le politiche di marketing e commerciali, il coinvolgimento del territorio, ma soprattutto gli investimenti mirati, hanno permesso di chiudere la stagione 2010 con un attivo di 300.000 visitatori, registrando dal 2007 una crescita totale del 37% e un incremento rispetto al 2009 pari al 15%. Con questa crescita è facile capire quale sia l'indotto che una struttura come l'Acquario generi in tutti gli ambiti del territorio, compresi i posti di lavoro che a pieno regime raggiungono 70 persone (di cui 30 annuali) impegnate nei vari settori: acquariologia, assistenza visitatori, commerciale, didattica e servizi.

 

Il 2010 è stato dunque per l'Acquario di Cattolica, giunto al decimo anno di attività, un importante momento di svolta: il prodotto si è rinnovato, l'affluenza di pubblico è aumentata e i debiti contratti negli anni con gli istituti bancari sono stati estinti. L'importante passo finanziario è stato reso possibile anche grazie all'acquisizione a dicembre della quota di maggioranza della proprietà di Parconavi SpA - società che ha costruito nel 2000 l'Acquario di Cattolica e ha una concessione per la sua gestione fino al 2049 - da parte di Costa Edutainment SpA.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In un'ottica più a lungo termine, a Cattolica Costa Edutainment intende mettere a punto un sistema di gestione globale tale da consentire di intraprendere un percorso di certificazione come già fatto per l'Acquario di Genova e come intrapreso per l'Acquario di Livorno.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -