Cattolica, Renzi (Pdl) interroga la Regione su due riqualificazioni balneari

Cattolica, Renzi (Pdl) interroga la Regione su due riqualificazioni balneari

CATTOLICA - A marzo e poi a ottobre 2009, il Comune di Cattolica ha concesso il permesso di eseguire due riqualificazioni strutturali, accorpando gli stabilimenti balneari 18 e 19 e quelli dal 9 all'11; i lavori sono iniziati di recente e in entrambi i casi sono stati eretti muri di cemento armato sulla spiaggia a circa 50 metri dalla riva. Parte da qui l'interrogazione presentata dal consigliere Gioenzo Renzi, del gruppo di Alleanza Nazionale-PdL, che si rivolge alla Giunta per evidenziare la possibilità che siano stati violati il Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, e la L.R. 23/2009. 


Renzi richiama anche le previsioni del PTCP della Provincia di Rimini, nel quale - in riferimento alla riqualificazione dei servizi e delle strutture per la balneazione - si dispone di perseguire l'utilizzo di una gamma di materiali ecologicamente e paesaggisticamente compatibili; in particolare, legno e derivati per le pavimentazioni esterne, limitando drasticamente l'uso di murature e cemento armato. 


Il consigliere interroga la Giunta affinché verifichi urgentemente se quanto descritto sia compatibile con la salvaguardia del paesaggio costiero e coerente con le previsioni legislative. Chiede, inoltre, quali dovrebbero essere le destinazioni d'uso e le dimensioni delle suddette edificazioni, in base ai permessi rilasciati dal Comune di Cattolica, e se tali costruzioni non possano essere realizzate con materiali alternativi a quelli finora utilizzati. Renzi chiede poi di verificare se la Soprintendenza - il cui parere dovrebbe essere vincolane - abbia espresso parere favorevole circa la compatibilità paesaggistica dei due progetti di accorpamento. 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -