CATTOLICA - ''La concessione del telefono'': Camilleri a teatro.

CATTOLICA - ''La concessione del telefono'': Camilleri a teatro.

CATTOLICA – Da questa sera (martedì 4 marzo), alle 21, sul palco del Teatro della Regina, andrà in scena lo spettacolo “La concessione del telefono”, tratto dall’omonimo romanzo di Andrea Camilleri. Lo scrittore agrigentino, insieme al regista Giuseppe Dipasquale, ha realizzato il fedele adattamento per il teatro. Tutta la vicenda prende il via da un equivoco: lo scambio tra due lettere dell'alfabeto, la M e la P. Il protagonista, Genuardi Filippo, per ottenere la concessione di una linea telefonica per uso privato, fa domanda al prefetto chiamandolo Vittorio Parascianno anziché Marascianno come il prefetto si chiama. Da qui nasce una storia complessa in cui equivoci e imbrogli non si contano e che coinvolge non solo Genuardi, siciliano qualsiasi, che viene accusato di essere un assassino, ma anche la sua famiglia, la Prefettura, la Questura e il mafioso del paese. Ispirata a Camilleri dal rinvenimento di un astruso decreto ministeriale con cui, nel 1892, veniva concessa alla sua famiglia una linea telefonica, è una divertente ricostruzione delle assurdità burocratiche che spesso appesantiscono le nostre vite.


Sul palco la compagnia del Teatro Stabile con Tuccio Musumeci, Pippo Pattavina; Marcello Perracchio e Gian Paolo Poddighe; Alessandra Costanzo, Francesco Di Vincenzo, Mimmo Mignemi e Angelo Tosto.

Lo spettacolo sarà in replica domani, sempre alle 21.

Ingresso e informazioni: 0541 968214

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -