Cellulare in mano e niente cintura: ecco gli automobilisti riminesi

Cellulare in mano e niente cintura: ecco gli automobilisti riminesi

Cellulare in mano e niente cintura: ecco gli automobilisti riminesi

RIMINI - Indisciplinati su tutto, tranne che sul passaggio ai semafori rossi. E' la fotografia scattata da un'interessante indagine del "Corriere Romagna" in edicola lunedì sugli automobilisti riminesi. Un'inchiesta ‘artigianale' che però rivela come in una giornata qualunque, dalle 12.30 alle 13.30 sia stato possibile verificare ben 168 infrazioni del codice della strada, semplicemente sostando ad un semaforo. In un'ora 121 automobilisti ‘pizzicati' senza cintura.

 

Ben 41, invece, sono stati i veicoli condotti da un automobilista che mentre compiva manovre anche delicate restava al volante con il telefonino in una mano e senza auricolare; per telefonare oppure più semplicemente per mandare sms.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'incrocio incriminato, quello di viale Pascoli, il ‘Corriere' ha rilevato che solo 4 automobilisti in 60 minuti sono transistati con il semaforo rosso. Complessivamente in un'ora sono state 168 le infrazioni ‘registrate' (121 automobilisti senza cintura, 41 alla guida col telefonino e 4 ‘pirati' transistati col rosso), per un totale di 834 punti potenzialmente decurtabili dalle patenti e ben 15.250 euro di sanzioni. Il tutto per soli 60 minuti di monitoraggio in un unico incrocio: numero spaventosi.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -