Centro per le espulsioni, giornata di tensione a Lampedusa

Centro per le espulsioni, giornata di tensione a Lampedusa

LAMPEDUSA - Giornata di alta tensione a Lampedusa. In numerosi si sono riuniti per protestare contro la decisione del ministro dell'Interno, Roberto Maroni, di realizzare un Centro per l'identificazione e l'espulsione degli immigrati. Allo sciopero, indetto dal consiglio comunale e dal comitato "Sos isole Pelagie", avrebbero partecipato circa 4mila persone secondo gli organizzatori, mentre le forze dell'ordine parlano di circa 2.500.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Durante le proteste, alcuni manifestati hanno bloccato un pullman che stava trasportato 110 extracomunitari dal Centro di prima accoglienza all'ex base Loran della Nato dove è prevista la realizzazione della nuova struttura. Un centinaio di immigrati, usciti dal Cpa, si sono uniti alle proteste degli abitanti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -