Cervia, "Aghi di pino" a Pinarella dedicati all'acqua

Cervia, "Aghi di pino" a Pinarella dedicati all'acqua

CERVIA - Tornano i mercoledì della manifestazione "Aghi di Pino" organizzata da "Pinarella mare", l'Associazione culturale sorta cinque anni fa allo scopo di conservare e divulgare l'identità storica della località, le sue radici, le sue tradizioni e presentarle agli ospiti con il calore e l'umanità di cui la gente di Romagna va orgogliosa. L'iniziativa, giunta alla quinta edizione, conserva la sua impostazione tradizionale: ogni 15 giorni, a mercoledì alterni, esposizione di prodotti dell'artigianato locale, pittori, ceramisti, giovani creativi, laboratori didattici e presentazioni dedicate agli aspetti caratteristici della realtà locale.

 

Inoltre restano confermate le oramai tradizionali serate a tema, che sono dedicate all'acqua (08/06 e 20/07 ore 21) attraverso le immagini di Guerrino Gori, alle tradizioni gastronomiche di Pinarella (22/06) attraverso le ricette di Alfio Troncossi Giugno Farabegoli e Aristide Neri, al mondo delle api (17/08) con l'apicultore Cesare Brusi, alla marineria cervese e alla nascita del nostro turismo balneare (06/07 e 31/08) ed alla storia di Pinarella (03/08) con lo storico Renato Lombardi. Apre e chiude la manifestazione il gruppo aquilonisti "Cervia Volante" coi colori del cielo (25/05 e 07/09).

Novità di questa stagione sono le tre serate denominate "Aghi di Pino Retrò" (29/06, 27/07, 24/08), nelle quali la manifestazione porterà una ventata di Vintage attraverso il raduno di auto e moto d'epoca.

 

Ogni serata poi vedrà la partecipazione delle fattorie didattiche, dell'associazione culturale "Il menocchio" e "Studio Graffio 3" dell'azienda agricola "Molino grotta" di Paola Peron e della Bottega degli aquiloni. Il "piatto forte", almeno dal punto di vista gastronomico, è garantito dai cuochi dei due ristoranti aderenti all'iniziativa che presentano un loro menù a prezzo fisso, che risalti le tradizioni culinarie della località. Si tratta del ristorante "da Luciano" con il suo menù "La vecchia Osteria" e del ristorante "la Cusena" con il "Menù del Passatore". La parte culturale è a cura del Renato Lombardi, storico e ricercatore molto noto a Cervia ed autore di numerose pubblicazioni di storia e cultura locale.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -