CERVIA - Al via il progetto per rendere la città ''accessibile''

CERVIA - Al via il progetto per rendere la città ''accessibile''

CERVIA - Si entra nel vivo dell’attuazione del Progetto “Città accessibile”, ideato dall’Amministrazione comunale che ha coinvolto allo scopo le associazioni di volontariato e di categoria e i consigli di zona.


Il progetto, portato avanti dall’assessorato alle Politiche Sociali, risponde all’intenzione di diffondere una maggiore informazione sulle possibilità di accoglienza e di accessibilità che i servizi presenti sul territorio offrono ai cittadini e alle persone che, per ragioni diverse, intendano raggiungere il territorio.


Per centrare l’obiettivo verrà realizzata, quale supporto al sistema informativo locale, una mappa cartacea dei percorsi e dei luoghi fruibili da cittadini e turisti, che si affiancherà a ulteriori informazioni in merito che saranno inserite in Internet.

Per realizzare al meglio il materiale è necessario “censire” tutte le strutture e i servizi aperti al pubblico presenti sul territorio.


Dai prossimi e giorni, e per le prossime settimane, saranno in giro sul territorio per visitare le strutture selezionate dall’Amministrazione i rilevatori volontari formati ad hoc per il Comune da esperti nel settore dell’accessibilità attraverso corsi che si sono svolti nel mese di febbraio,

Il lavoro dei 12 rilevatori inizierà il 17 marzo e si protrarrà per circa 5 mesi.


Gli operatori si presenteranno presso le strutture scelte muniti di cartellino di riconoscimento e di una lettera firmata dal sindaco. Nessun costo è a carico della struttura visitata. Nei giorni scorsi tutte le strutture selezionate hanno ricevuto una lettera ufficiale dell’Assessore Fabiola Gardelli che ha chiesto la piena collaborazione al fine di compiere al meglio il lavoro.


“Il lavoro dei rilevatori servirà a esaminare, e quindi in un secondo tempo a promuovere, i percorsi maggiormente accessibili e gli edifici più facilmente fruibili. Si tratta di un valore aggiunto che vogliamo dare alla città di Cervia attraverso una migliore qualità del sistema informativo sui percorsi e i luoghi accessibili anche a persone con esigenze particolari”.

Gli edifici selezionati per le rilevazioni sono 108 e appartengono alle seguenti categorie: edifici pubblici; sanità; farmacie e parafarmacie; edifici sportivi e mezzi di trasporto; biblioteche e musei; istituti di credito; teatri e cinematografi; chiese e luoghi di culto; spazi esterni; giardini pubblici e parchi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Colgo l’occasione – conclude l’assessore Gardelli – per ringraziare tutti coloro che collaborano e collaboreranno rendendo possibile la realizzazione del progetto. Tra questi, un ringraziamento particolare ai volontari che si sono resi disponibili a svolgere il compito di rilevatori degli edifici di interesse pubblico dotare la città di uno strumento che permetta una migliore fruizione della stessa”.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -