Cervia, boom di visitatori al Museo del Sale

Cervia, boom di visitatori al Museo del Sale

Cervia, boom di visitatori al Museo del Sale

CERVIA - Grande affluenza al museo del sale di Cervia nell'anno appena terminato. Sono stati  84.615    le persone che nel 2010 hanno visitato il museo del sale di Cervia. I mesi di maggiore affluenza complessiva sono stati naturalmente i mesi estivi, da maggio a settembre,   con un trend di crescita ( giugno 9102,  luglio 10491,  agosto 13.810) che porta  a settembre il numero incredibile di 16.454  visite  confermando un forte afflusso nel mese di settembre, anche se si tratta prevalentemente di week end.

 

Il week end più gettonato è stato naturalmente quello della festa Sapore di Sale con presenze record che hanno superato sempre le 2000 persone giungendo domenica 12 settembre  a  sfiorare addirittura i 3000 ingressi  ( venerdì 2092, sabato 2478 e domenica 2932). Anche le  domeniche della seconda metà del mese di settembre registrano numeri da record con 929 persone  domenica 19  e 1295 domenica 26.  Si tratta delle maggiori affluenze giornaliere  registrate e che nemmeno nei mesi estivi sono state  raggiunte. Si registrano invece  1000 presenze   domenica 16 maggio,  giornata dello Sposalizio del Mare, e 1024 presenze domenica 3 ottobre in concomitanza con la Festa del Volontariato.

 

Dai dati emerge come le giornate con numeri record di visitatori siano collocate  in periodi al di fuori della stagione estiva per eccellenza.  Questo dato ci porta a pensare che il visitatore  culturale tipo sia una persona che ama muoversi in ogni stagione.

 

Numerosi sono i turisti singoli, ma anche i gruppi strutturati che giungono a Cervia in  viaggi organizzati,  gite sociali e scolastiche ma anche gruppi che hanno in comune la pratica di una passione, la professione o uno sport.  Ecco infatti il museo meta di motociclisti che lo inseriscono come tappa  del loro raduno, medici specialisti  che  lo inseriscono nel programma del loro convegno o velisti che lo scelgono per  una visita in occasione della presentazione e/o premiazione delle gare. E ancora gruppi di operatori turistici provenienti dall'Italia e dall'estero, nonché gruppi di turisti stranieri provenienti da varie parti d'Europa. Il museo è scelto  anche come  palcoscenico per spettacoli teatrali,  passerella per sfilate e servizi fotografici di moda, sfondo suggestivo per la presentazione e il lancio di nuove pubblicazioni, manifestazioni enogastronomiche della tradizione locale e mediterranea  nonché di educazione  al mangiare sano e naturale. Ottimi infatti i  numeri, già inclusi nella cifra complessiva, per i gruppi in visita che contano  2265 persone   e   delle visite scolastiche  che contano 3916 presenze ( 3561 ragazzi,  355 insegnanti e 45 genitori accompagnatori)

 

Le comitive e i singoli  sono accolti al museo dai volontari  del gruppo culturale Civiltà Salinara che curano  anche le  visite guidate all'interno del museo. Nel tour i salinari  raccontano la storia della località, illustrano le peculiarità della area e spiegano  la produzione del sale.

 

La sezione all'aperto del museo, aperta al pubblico nel periodo da giugno a settembre, con le  visite guidate gratuite e Salinaro per un Giorno aggiunge numeri importanti al già bilancio da record della struttura museale. Sono infatti 1351  i visitatori che durante le giornate di  giovedì e domenica dell'estate 2010 hanno partecipato alle visite guidate gratuite alla salina Camillone e il  martedì alla iniziativa Salinaro per un Giorno.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

" E' un orgoglio constatare che ogni anno il pubblico del museo del sale  cresce in numero e varietà. - dichiara l'Assessore alla Cultura del Comune di Cervia Alberto Donati -   I numeri confermano un trend positivo per un turismo  culturale sempre più alla ricerca di luoghi  dalle caratteristiche uniche e dalla forte identità.  Si tratta di un fenomeno in crescita  che vede  il viaggiatore  alla  ricerca della storia e della cultura locale oltre allo svago e al relax. Naturalmente Cervia ha tutte le caratteristiche per  essere vincente e il successo  di  MUSA  lo   conferma ". 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -