Cervia, confermate le borse di studio in memoria di Gino Pilandri

Cervia, confermate le borse di studio in memoria di Gino Pilandri

CERVIA - Per premiare e valorizzare gli studenti cervesi e coloro che contribuiscono alla ricerca e al recupero della storia e dell'identità cittadina, la Giunta ha confermato, per il quarto anno, le "Borse di studio in memoria di Gino Pilandri", insigne storico e primo Sindaco di Cervia del Dopoguerra.

 

Come per le due precedenti edizioni, sono tre le categorie di assegnazione delle borse di studio: studenti di scuole medie superiori residenti a Cervia; studenti universitari residenti a Cervia; Tesi di laurea di argomento attinente alla città di Cervia.

 

Per le borse di studio per studenti delle scuole medie superiori residenti a Cervia possono presentare domanda i diplomati nel corso del 2010 (dal 1° gennaio al 31 dicembre) con la votazione di 100 o di 100 e lode. Per tali borse di studio l'Amministrazione comunale mette a disposizione un fondo complessivo di 6.000 euro, che verrà suddiviso tra i concorrenti. Ogni borsa di studio non potrà comunque essere inferiore a 500 euro e maggiore di 1.500. Per le assegnazioni di tali borse di studio  l'Amministrazione si riserva, in caso di necessità, di integrare il fondo.

 

Per le borse di studio per studenti universitari residenti a Cervia possono presentare domanda i laureati, in lauree quinquennali o specialistiche, nel corso del 2010 (dal 1° gennaio al 31 dicembre) con la votazione massima e lode. Per tali borse di studio l'Amministrazione comunale mette a disposizione un fondo complessivo pari a 6.000 euro, che verrà suddiviso tra i concorrenti. Ogni borsa di studio non potrà comunque essere inferiore a 1.000 euro e maggiore di 2.000. Per le assegnazioni di tali borse di studio  l'Amministrazione si riserva, in caso di necessità, di integrare il fondo.

 

Per le borse di studio per Tesi di laurea di argomento attinente alla città di Cervia, possono presentare domanda i laureati, in lauree quinquennali o specialistiche, nel corso del 2010 (dal 1° gennaio al 31 dicembre) su un argomento attinente ogni aspetto della città di Cervia e con la votazione massima e lode. Per tali borse di studio l'Amministrazione comunale mette a disposizione complessivamente 6.000 euro, da suddividere tra i concorrenti. Ogni borsa di studio non potrà comunque essere inferiore a 2.000 euro e maggiore di 3.000. Per questa assegnazione l'Amministrazione, con il supporto della Direzione Operativa, stila una graduatoria delle diverse tesi presentate e, in caso di parità, la borsa di studio viene assegnata a uno studente residente a Cervia.

 

 

Domande di partecipazione

Da oggi è possibile presentare le domande di partecipazione al bando, da redigere in carta semplice, secondo il modello rinvenibile sul sito www.comunecervia.it e al Servizio CerviaInforma in viale Roma 33. La domanda va indirizzata al Sindaco del Comune di Cervia e presentata al Servizio Cervia Informa entro le ore 12 di lunedì 28 febbraio 2011 e deve riguardare una sola tipologia di borsa di studio, oltre a contenere, quali allegati, il certificato di diploma o di laurea indicante la votazione e, per la borsa di studio sulle Tesi, copia dell'elaborato di tesi su supporto cartaceo o digitale.

Le borse di studio verranno assegnate entro il mese di aprile 2011 durante una cerimonia pubblica e l'Amministrazione si riserva anche la possibilità di realizzare un successivo momento pubblico di presentazione degli elaborati. La documentazione presentata non viene restituita e per quanto riguarda le tesi di laurea, esse verranno collocate nella Biblioteca Comunale, favorendone la consultazione pubblica.

 

 

"Dall'istituzione della borsa di studio, nel 2006 - dichiara l'Assessore alla Politiche educative Marco Zatti - sono stati premiati in totale 50 studenti. Ogni anno abbiamo riconfermato l'iniziativa, voluta dall'intero Consiglio comunale, che ha lo scopo di portare avanti le politiche rivolte ai giovani e di sostenerli nei loro percorsi formativi. E' un modo di investire nella cultura, nella ricerca e nel futuro della nostra città. Inoltre la borsa di studio incentiva lo sviluppo di esperienze e attività rivolte alla riscoperta e alla conservazione della nostra identità storico-culturale. Proprio per questo è intitolata a Gino Pilandri, grande personaggio che ha speso la propria vita a favore della collettività e del recupero della nostra storia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -