Cervia conquista il Diploma d'Europa

Cervia conquista il Diploma d'Europa

Cervia conquista il Diploma d'Europa

CERVIA - Si è concluso con un grande applauso alla città il Consiglio Comunale delle bambine e dei bambini, che si è svolto ieri sera, 26 maggio, nella Sala del Consiglio Comunale, in seduta congiunta con quello degli adulti. In conclusione del suo discorso, infatti, il sindaco ha annunciato a baby consiglieri e genitori una notizia appresa da poco: il conferimento a Cervia del Diploma d'Europa da parte del Consiglio d'Europa. "Solo pochi giorni fa - ha detto il sindaco - sono stato informato che il Consiglio d'Europa ha assegnato a Cervia il Diploma d'Europa, che ci verrà consegnato a Strasburgo il prossimo 23 giugno.

 

Il Consiglio d'Europa, che ha sede a Strasburgo (Francia), raggruppa oggi quasi tutti i Paesi del continente europeo. Gli Stati membri sono 47. L'obiettivo principale del Consiglio d'Europa è quello di favorire la creazione di uno spazio democratico per tutti in Europa, nel rispetto della Convenzione europea dei Diritti dell'Uomo. Cervia è una città europea, aperta al mondo. Siamo convinti e consapevoli che la conoscenza di altre realtà e gli scambi tra popoli favoriscano la pace nel mondo. Ecco perché nelle nostre politiche e nelle nostre scelte teniamo sempre a mente questo obiettivo. Manifestazioni come Cervia città Giardino che sì, allestisce le aiuole della città, ma soprattutto porta qui 50 città italiane ed europee ogni anno; lo Sposalizio del mare, la festa alla quale ogni anno invitiamo una città europea diversa; i gemellaggi con le città d'Europa, sono solo alcuni degli esempi di attività che portiamo avanti e con le quali vogliamo contribuire alla costruzione di una nuova cultura europea. Il Diploma d'Europa ci riconosce questo impegno".

 

Il Diploma d'Europa è il primo passo verso il conseguimento della Bandiera d'Onore Europea, all'interno del Premio Europa. Come ha scritto il presidente del Comitato Premio Europa, Axel Fischer, al sindaco Zoffoli è un grandissimo "riconoscimento degli sforzi fatti dalla sua città per diffondere l'idea dell'unità europea. Il Diploma si posiziona appena sotto la Bandiera d'Onore ed è inteso a stimolare le municipalità a sviluppare i loro sforzi europei che sono già molto apprezzati dal Comitato e che saranno ricompensati in un secondo momento, se perseguiti, attraverso il riconoscimento della Bandiera d'Onore". Va evidenziato che nel 2011 solo 18 città dei 47 Stati membri hanno ricevuto il Diploma d'Europa. Una è croata, 5 sono tedesche, 4 francesi, 5 sono polacche, 2 russe e una sola italiana. Cervia.

 

"Io sono molto felice di questo riconoscimento - concluso il sindaco - e mi auguro che lo siate anche voi perché spero siate d'accordo con me a proseguire il percorso verso il conseguimento della Bandiera d'Onore d'Europa". Nel suo intervento il sindaco aveva anche commentato il lavoro presentato dai bambini ai colleghi adulti e il percorso fatto dai ragazzi durante l'anno.

Il consiglio comunale dei ragazzi e della ragazze, di cui fanno parte alunni e studenti delle scuole del Comune, di un'età compresa dalla terza elementare alla terza media, quest'anno oltre ad approfondire tematiche di educazione civica hanno approfondito due temi legati all'ambiente e alla tecnologia: la raccolta differenziata e l'elettromagnetismo, soprattutto in chiave di utilizzo corretto del telefonino e delle tecnologie. A questo proposito i ragazzi hanno ringraziato il sindaco anche per gli approfondimenti organizzati con un tecnico della Polab, azienda consulente del Comune che ha tenuto una lezione al baby Consiglio proprio su questi temi.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine del loro intervento, i ragazzi hanno illustrato all'Amministrazione Comunale i loro progetti per il futuro, "azioni pensate - hanno detto - sia per l'elettromagnetismo sia per la raccolta differenziata. In particolare, per limitare i danni provocati dall'uso non corretto del cellulare, vorremmo realizzare volantini da distribuire ai nostri coetanei ed eventualmente di poter organizzare degli incontri nelle nostre scuole su questo tema. Per quanto riguarda la raccolta differenziata, vorremmo che tutte le classi delle scuole del Comune di Cervia si adoperassero per avere 2 raccoglitori: uno per la carta e uno per la plastica. Potrebbe essere installato all'interno di ogni scuola un raccoglitore generale da svuotare settimanalmente nell'apposito bidone posto all'esterno della scuola".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -