Cervia, esibisce documento rubato. Arrestata una 'lucciola' ungherese

Cervia, esibisce documento rubato. Arrestata una 'lucciola' ungherese

Cervia, esibisce documento rubato. Arrestata una 'lucciola' ungherese

MILANO MARITTIMA - E' di un arresto e sei denunce il bilancio di un servizio straordinario di controllo svolto dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cervia e Milano Marittima nella nottata tra venerdì e sabato. In manette è finita una giovane prostituta ungherese di 21 anni, A.V. le sue iniziale, poiché ha esibito un documento risultato rubato appartenente ad una connazionale. La "lucciola" è stata sottoposta agli accertamenti del caso.

 

Ed è emerso che la 21enne era gravata di un provvedimento di rimpatrio con foglio di via obbligatorio dal comune di Cervia. Oltre all'accusa di false attestazioni a pubblico ufficiale, è stata denunciata per ricettazione, sostituzione di persona, falsita' ideologica e violazione del foglo di via obbligatorio. Dopo aver trascorso la nottata presso le camere di sicurezza della caserma dei Carabinieri, è comparsa davanti al giudice del tribunale di Ravenna per i rilievi di legge.

 

Nel corso dei controlli gli uomini dell'Arma hanno denunciato un imprenditore cesenate di 57 anni per guida in stato d'ebbrezza e conseguente ritiro della patente; e un libero professionista cervese di 33 anni poiché si è rifiutato di sottoporsi all'alcol-test, vedendosi ritirare la patente e sequestrare l'auto. Dovranno rispondere della violazione della legge ‘Bossi-Fini' poiché sprovvisti di documenti un 33enne albanese ed un transessuale 23enne brasiliano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Quest'ultimo, fotosegnalato, è stato accompagnato alla frontiera di Milano Malpensa. Un artigiano cesenate di 26 anni, residente a Bellaria Igea Marina, è stato denunciato con l'accusa di uso non terapeutico di sostanze stupefacenti dopo esser stato trovato con mezzo grammo di cocaina. Dovrà rispondere invece di guida senza patente poiché mai conseguita un 19enne di nazionalità marocchina, residente a Cervia. Per l'extracomunitario il fermo amministrativo dell'auto.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -