Cervia, gli ultimi F-16 hanno salutato il 5° Stormo di Cervia

Cervia, gli ultimi F-16 hanno salutato il 5° Stormo di Cervia

Cervia, gli ultimi F-16 hanno salutato il 5° Stormo di Cervia

CERVIA - Venerdì scorso gli ultimi F16, ancora presenti nell' aeroporto di Pisignano di Cervia, sono decollati, ai comandi dei piloti del 23° Gruppo Caccia, alla volta di Trapani Birgi, sede del 37° Stormo. Per l' evento non vi è stata alcuna cerimonia solenne ma il clima è stato quello delle grandi occasioni con tutto il personale del Reparto presente in linea volo per accompagnare la partenza degli ultimi velivoli. Si è così ufficialmente concluso il programma 'Peace Caesar'.

 

Il Comandante del 5° Stormo, Colonnello Paolo Cianfanelli, ed il Comandante del 23° Gruppo Caccia, il Tenente Colonnello Mauro Gnutti hanno personalmente pilotato l' F16 biposto, a capo della formazione di cinque velivoli, fino a destinazione. "Oggi porteremo in volo l'orgoglio e la soddisfazione degli uomini di questo glorioso Reparto che hanno onorato, fino all'ultimo giorno con professionalità e senso del dovere, gli impegni operativi che il Paese  gli ha assegnato", con queste parole il Comandante ha concluso l'ultimo briefing pre-volo del 23° Gruppo.

 

Si è così ufficialmente concluso, per il 5° Stormo di Cervia, il programma 'Peace Caesar' che ha visto l' acquisizione, sotto forma di "leasing", di un certo numero di velivoli F16 dati in dotazione al 23° Gruppo. Non si può dire altrettanto per il  37° Stormo al quale sono stati consegnati gli aviogetti;  qui il programma proseguirà ancora per un anno circa con una decina di velivoli prima di giungere alla riconsegna completa di tutti i jet.

 

Il 5° Stormo ha assicurato dal 1° Gennaio 2004, con il caccia F-16, la sorveglianza dello spazio aereo nazionale e di quello sloveno;  tale copertura è da oggi effettuata con i caccia F-16 del 37° Stormo di Trapani e con gli Eurofighter del 36° Stormo di Gioia del Colle (Bari) e del 4° Stormo di Grosseto.

 

Ma cosa avverrà dei "nostri" reparti? 

Il 23° Gruppo è ancora "aperto" ma ovviamente non operativo; probabilmente chiuderà ma la maggior parte dei piloti sono già in addestramento per "migrare " sulla linea Eurofighter, il nuovo caccia Europeo di ultima generazione. Il 5° Stormo invece rimarrà operativo come assistenza almeno fino ad Ottobre ( ricordiamo che a Cervia comunque c'è un aeroporto con una lunga pista, strutture fisse e di assistenza al volo, radar, shelters, ecc ). In seguito il 5° dovrebbe essere posto in "posizione quadro" che equivale ad una posizione di "aspettativa" comunque suscettibile di rientro in operatività all' occorrenza.

 

E la "nostra" Base?

Sarebbe sottoposta ad un vero e proprio passaggio dall' ala fissa all' ala rotante. Infatti l' impiego principale dovrebbe essere  quello di costituire la base del 15° Stormo SAR ( Search And Rescue ovvero ricerca e soccorso con dotazione di elicotteri )  nel quale dovrebbe essere integrato l' 83° Centro SAR attualmente a Rimini il cui  rischieramento è previsto inizi questa estate.  Inoltre anche buona parte dell' attività di manutenzione e supporto dovrebbe essere effettuata dal personale attualmente in forza e riconvertito all' elicottero. E' inoltre previsto che Cervia diventi anche sede del Centro Addestramento Equipaggi Elicotteri  attualmente a Pratica di Mare.

 

Lucio Orioli

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -