Cervia, il sindaco assicura: "Nessun centro commerciale a Milano Marittima"

Cervia, il sindaco assicura: "Nessun centro commerciale a Milano Marittima"

Cervia, il sindaco assicura: "Nessun centro commerciale a Milano Marittima"

CERVIA - Centri commerciali a Milano Marittima? Notizie prive di fondamento. A sostenerlo è direttamente il sindaco di Cervia, Roberto Zoffoli che insieme all'assessore allo sviluppo economico, produttivo e occupazionale Mariano Dellachiesa, sottolinea come sia falsa la notizia secondo la quale "verrebbero costruite due mega-strutture di oltre 15 mila metri quadrati a Milano Marittima. Il Prc prevede al massimo medio-piccole strutture di superficie massima 1500 mq".

 

"È già la seconda volta nelle ultime settimane che leggiamo questa falsità attribuita al consigliere Fantini, il quale dovrebbe invece sapere che il Piano Regolatore Comunale prevede al massimo medio-piccole strutture commerciali di vendita non alimentare o alimentare in trasferimento di una superficie massima di 1500 metri quadrati (dieci volte inferiore a quella dichiarata da Fantini) e solo in limitate parti del territorio".

 

"Neanche il Piano territoriale di Coordinamento provinciale (che il consigliere Fantini dimostra di non conoscere pur essendosi seduto, prima di scegliere altra collocazione politica, sui banchi del consiglio provinciale come rappresentante di forza di governo di centrosinistra) - sottolinea nuovamente il sindaco Zoffoli - prevede iper e grandi centri commerciali nel territorio comunale di Cervia, che questa Amministrazione comunale non ha mai preso in considerazione".

 

"Riteniamo necessario quindi spiegare al consigliere Fantini, che per la sua professione dovrebbe comunque avere dimestichezza con le normative, che in materia di pianificazione commerciale di medie e grandi strutture la competenza è della Provincia che può decidere o su propria volontà o su richiesta dell'Amministrazione comunale. Per quanto riguarda Cervia, non ci risulta che si siano verificate queste due condizioni, ovvero che l'Amministrazione provinciale abbia previsto mega strutture nel nostro territorio, né tantomeno che l'Amministrazione comunale ne abbia fatto richiesta. Anzi. A questo proposito siamo a ricordare al consigliere Fantini che il programma di mandato con il quale i cittadini ci hanno impegnato a governare Cervia, al capitolo SVILUPPO, quando si parla di commercio, recita: "...Dobbiamo continuare a puntare su strutture commerciali piccole e medie evitando l'insediamento di grandi centri commerciali nel nostro territorio".

 

"E con questo ci auguriamo - concludono Zoffoli e Dellachiesa - oltre ad aver ribadito la volontà dell'Amministrazione, di aver sottolineato che le dichiarazioni del consigliere di minoranza sono dettate probabilmente dalla volontà di creare allarmismo immotivato, ingiustificato e pretestuoso. Ma questo non ci stupisce, visto che l'atteggiamento collima con il modo di fare politica del dirigente del Pri cervese che anche recentemente ha gettato ombre e creato allarmismi smentiti poi nei fatti. È il caso delle pubbliche denunce di presunte problematiche riguardanti la sicurezza a Montaletto oppure, in altra occasione, a Cannuzzo, problematiche che, oltre ad aver indispettito e offeso i residenti, sono state smentite dai dati diffusi in conferenza stampa dal Comando dei Carabinieri che si curano di mantenere l'ordine pubblico. Anche in questo caso vogliamo rassicurare il consigliere Fantini: nonostante i dati in nostro possesso siano rassicuranti, non intendiamo abbassare la guardia, ma continuare a mantenere un'altissima attenzione nei confronti della sicurezza, come dimostrano i tanti progetti messi in campo per potenziarla, in vari modi, a tutto il territorio comunale".

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -