CERVIA - Il sistema museale chiude i ''Mercoledì cervesi''

CERVIA - Il sistema museale chiude i ''Mercoledì cervesi''

CERVIA - Si conclude mercoledì 12 marzo 2008, alle ore 17, nel Magazzino del Sale Torre di Cervia, un programma di 5 incontri culturali denominato “I Mercoledì Cervesi”.

I temi che verranno approfonditi sono di grande interesse. Verrà presentata una proposta di istituire a Cervia un sistema museale integrato e verrà presentato un pregevole pieghevole realizzato dagli “Amici dell’arte” dal titolo significativo: “Il Centro Storico di Cervia. Uno scrigno di storia, arte, cultura e tradizioni da scoprire”. Sono previsti interventi di Marilena Giacometti, Renato Lombardi, Cesare Melandri, Oscar Turroni e Paolo Ancarani.


A seguito di alcuni incontri promossi dal Gruppo Archeologico Cervese, dal Gruppo Culturale Civiltà Salinara e dall’Associazione Culturale Amici dell’Arte Aldo Ascione di Cervia, ai quali ha partecipato un’ampia rappresentanza dell’associazionismo cervese, è emersa l’esigenza di avviare la costituzione di un “Comitato promotore del sistema museale ed espositivo integrato della Città di Cervia comprendente anche l’antiquarium archeologico”.


La proposta scaturisce dalla constatazione che nel corso degli ultimi anni è cresciuto l’interesse per i ritrovamenti archeologici effettuati nel territorio cervese. L’esempio più significativo è il ritrovamento dei mosaici della Basilica di San Martino Prope Litus Maris del VI secolo. Si è consolidata la consapevolezza che vi sia un patrimonio diffuso di reperti, beni storici, artistici e culturali da recuperare, conservare e valorizzare. Un patrimonio di beni culturali che hanno una valenza non solo culturale, ma anche turistica, da valorizzare in una prospettiva di percorsi integrati relativi alle strutture museali, ai beni storici, artistici e ambientali.


Si tratta di una prospettiva da costruire partendo da una ricognizione e da un censimento del patrimonio di beni storici e culturali esistente nel territorio comunale e di quello conservato in altre città, coinvolgendo gli enti pubblici, le istituzioni operanti nell’ambito del recupero e conservazione dei beni storici, l’associazionismo locale e il mondo dell’università e della scuola.

Dal dibattito e dal confronto avviato nel corso degli ultimi mesi è emersa inoltre l’esigenza di proporre l’istituzione di un “antiquarium”, che si integri con il Museo del Sale e con l’attuale realtà museale locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella seconda parte dell’incontro verrà presentato il pieghevole sul Centro storico. L’Associazione Culturale Amici dell’Arte Aldo Ascione ha realizzato un pregevole pieghevole, che ci propone un itinerario, che è allo stesso tempo un viaggio della memoria, ma anche la scoperta di un’armonica fusione tra passato e presente. Cervia, l’antica “città del sale”, l’antico “ borgo di pescatori “, conserva le tracce e i segni della sua storia, che diventano oggi patrimonio ed identità della moderna “città del turismo”. Uno scrigno di storia, arte, cultura e tradizioni, che merita di essere scoperto. L’itinerario culturale parte dal cuore della città: il suo settecentesco Centro storico, racchiuso dal “Quadrilatero delle Case dei salinari”, per poi proseguire nel comparto dei Magazzini del sale e della Torre San Michele e nello storico Borgo Marina di Cervia, scoprendo via via i monumenti, le opere d’arte e i beni storici della città.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -