CERVIA - Il verde come elemento di coesione e sviluppo nel progetto europeo INFIORE

CERVIA - Il verde come elemento di coesione e sviluppo nel progetto europeo INFIORE

CERVIA - Il verde come elemento di unione e veicolo di sviluppo. È questo il filo conduttore dell’importante e impegnativo progetto europeo INFIORE, di cui Cervia è capofila e che unisce nove realtà affacciate sull’Adriatico.


Denominato Programma di iniziativa comunitaria “INTERREG IIIA TRANSFRONTALIERO ADRIATICO, Nuovo Programma di Prossimità Adriatico”, il progetto ideato e coordinato dal Comune di Cervia, con la preziosa collaborazione della Provincia di Ravenna, ha l’obiettivo di promuovere lo sviluppo socio-economico e la cooperazione tra i Paesi dell’Area Adriatica, di essere cioè uno strumento che più di ogni altro può contribuire alla formazione di una grande regione e comunità adriatica. Il progetto rientra nelle politiche dell’Unione Europea per attivare lo sviluppo equilibrato del territorio comunitario, cioè realizzare un sistema standard di qualità di vita che sia comune alle varie popolazioni e che risulti sempre più compatibile con i corrispondenti standard comunitari.


L’INTERREG IIIA TRANSFRONTALIERO ADRIATICO coinvolge le Province Italiane Adriatiche, compresa la provincia di Ravenna, e i Paesi Adriatico Orientali (tra i quali Croazia, Unione di Serbia, Bosnia ed Erzegovina e Albania).


Presentato dal Comune di Cervia, il progetto INFIORE si sviluppa, nell’arco di circa 18 mesi, sui temi della valorizzazione del verde pubblico. Nove le istituzioni coinvolte che hanno accolto l’invito a collaborare e mettersi in rete per sviluppare azioni comuni per valorizzare il verde pubblico, elemento fondamentale per la qualità urbana, per uno sviluppo sostenibile e anche per una promozione turistica integrata delle città della regione adriatica.


Hanno aderito al progetto INFIORE, di cui è capofila e coordinatore il Comune di Cervia, il Comune di Pola e il Comune di Dubrovnik (Croazia); il Comune di Tuzla (Bosnia-Erzegovina); il Comune di Scutari e il Comune di Elbasan (Albania); il Comune di Pancevo (Serbia), il Comune di Brindisi e la Provincia di Ravenna,.


Quali principali attività il progetto prevede la realizzazione di una rete tra le aree territoriali interessate, l’organizzazione di convegni e workshop per i soggetti pubblici interessati e per gli “architetti del verde”, oltre alla realizzazione di eventi di forte immagine che coinvolgano le città partner e alla realizzazione, in ogni area partner, di una serie di micro infrastrutture sul tema del verde urbano.


Il progetto ha ottenuto un finanziamento europeo di 225.250 euro (di cui il 50 per cento dall’Unione Europea, il 35 per cento dallo Stato e il 15 per cento dalla Regione Emilia Romagna). Il Comune di Cervia partecipa con un investimento di 39.750 euro (15 per cento del progetto).



Mercoledì 21 febbraio si entra nel vivo di INFIORE, con il kick-off meeting (meeting di apertura) che si svolgerà a Cervia mercoledì, giovedì e venerdì che vedrà la partecipazione di tutti e nove i Partner.


Il meeting tratterà la definizione delle strategie, informazioni sulla gestione del progetto, aspetti finanziari e tutti i temi legati alla gestione del progetto. Inoltre formazione e incontri, sopralluoghi nell’aree verde ed Eductour (visita al Parco Saline di Cervia, al Parco Naturale, al Museo del Sale, al centro storico). All’interno del kick-off è inoltre stata organizzata dal Comune di Cervia, giovedì 22 febbraio alle 11.15, l’inaugurazione del Parco Baden Powell, in via Catullo, in una zona dove a pochi metri uno dall’altro sono stati realizzati il parco attrezzato con giochi per bambini, un parco destinato ai cani e il Parco del Gelso, per valorizzare una pianta monumentale. I partecipanti al kick-off avranno così anche la possibilità di incontrare la cittadinanza “sul campo”.


“Seminario formativo per tecnici del verde urbano nelle città partner”, workshop dedicato alla definizione di un modello di sviluppo di qualità per il verde urbano con uno studio di fattibilità per il restauro e la riqualificazione delle aree verdi di ogni città partner. Sono previste visite ai vivai nell’area di Cervia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Seminario formativo per gli allestimenti floreali nelle strutture di accoglienza. La valorizzazione del sistema turistico attraverso l’utilizzo dei fiori”, workshop formativo per i tecnici coinvolti nel progetto INFIORE per approfondire e confrontare le proprie esperienze, soprattutto sul tema di come le decorazioni floreali possono essere uno strumento di “marketing della destinazione” sia delle aree turistiche sia delle singole strutture, e sull’importanza dell’utilizzo dei fiori nell’industria della ristorazione. Quest’ultimo tema verrà sviluppato in collaborazione con IAL CAMPUS. Il seminario sarà anche l’occasione per conoscere aree di alto pregio ambientale come il Parco del Delta del Po.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -