Cervia: incrocio Adriatica e 71 bis, il Consiglio Comunale dà il via al maxiprogetto

Cervia: incrocio Adriatica e 71 bis, il Consiglio Comunale dà il via al maxiprogetto

CERVIA - È stata approvata ieri sera all'unanimità dal Consiglio Comunale la "ratifica ai sensi dell'art. 17, comma 3°, L.R. n. 9/1999 e S.M. dell'assenso alla valutazione di impatto ambientale costituente variante al P.R.G. relativo al progetto delle opere di collegamento fra via dei Cosmonauti, S.S. 16 ed ex 71bis mediante svincolo a livelli sfalsati e sottopasso della linea ferroviaria Ravenna-Rimini, in comune di Cervia".

 

Si è concluso così il lungo percorso tecnico che ha coinvolto numerosi enti intervenuti per stilare la valutazione d'impatto ambientale della maxi opera che ha l'obiettivo di rivoluzionare la viabilità all'ingresso sud della città, quello di Pinarella.

 

L'imponente progetto da 13,140 milioni di euro (5 a carico di Anas, 3 della Regione Emilia-Romagna, 1,5 di RFI, 1,5 della Provincia e 2,140 del Comune) che ridisegnerà l'ingresso sud di Pinarella tramite la soppressione di passaggi a livello e la contemporanea creazione di un sottopasso e di due grandi rotonde, volge quindi verso la fase di realizzazione.

 

Ora, con l'approvazione del Consiglio comunale il Comune (stazione appaltante) provvederà a predisporre il bando di gara per individuare la ditta appaltatrice. La gara seguirà la normativa europea e il bando, che dovrà rimanere affisso per circa due mesi, si articolerà su due criteri: quello dell'offerta economicamente più vantaggiosa e quello della proposta in grado di presentare le più consistenti migliorie al progetto originario. Ad aggiudicarsi l'appalto sarà la ditta che realizzerà il punteggio più alto una volta sommati entrambi gli aspetti.

 

L'individuazione della ditta che realizzerà i lavori dovrebbe avvenire entro l'estate e il cantiere potrebbe aprire entro l'anno.

 

"La realizzazione del progetto - dice il sindaco Roberto Zoffoli - per migliorare l'accesso sud in città è sempre più vicino. Un ringraziamento particolare va alla Regione Emilia Romagna e al nostro consigliere Miro Fiammenghi per aver seguito da vicino l'iter burocratico che ha portato in tempi brevi ad avere il nulla osta per procedere alla fase attuativa".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -