CERVIA - Infortunio mortale in cantiere edile, chiusa l'inchiesta

CERVIA - Infortunio mortale in cantiere edile, chiusa l'inchiesta

RAVENNA-  Si è chiusa l'inchiesta per la morte dell'operaio rumeno 37enne Petru Popolu, morto schiacciato da un carico in cartongesso il 22 maggio 2007 mentre stava lavorando nel cantiere edile del Club Hotel Dante sul lungomare Deledda a Cervia. Il pm Stefano Stargiotti si appresta a chiedere il rinvio a giudizio per i due indagati, Simeone Sereno, legale rappresentante della "Centro case servizi" per cui lavorava Popolu, e Alessandro Seminerio, l'operaio addetto alla gru.

 

L'incidente si verificò il 22 maggio dello scorso anno attorno alle 15. Popolu stava trasferendo alcuni pannelli di cartongesso, mossi con la gru del cantiere, da un autotreno fermo. Improvvisamente il carico, dal peso di sette quintali, si sganciò dalla gru, travolgendo il rumeno.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A dar l'allarme furono i colleghi di lavoro del 37enne i quali intuirono la gravità della situazione. Sul posto intervennero gli agenti della Polizia Municipale di Cervia assieme al medico rianimatore che aveva provveduto alle prime cure del caso. Quindi, con l'ausilio di un'elimedica, venne trasportato al Bufalini di Cesena dove vi giunse in condizioni disperate. Purtroppo il cuore dell'operaio non riuscì a reggere alle gravi lesioni, morendo dopo un paio di ore dopo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -