Cervia: la Città Natura apre Primavera Slow 2010

Cervia: la Città Natura apre Primavera Slow 2010

CERVIA- E' stata presentata oggi ( 31 marzo ndr) a Cervia la prima edizione di "Cervia - La Città - Natura", l'evento che trasformerà la cittadina, da domani 1° aprile fino all111 in un luogo d'eccellenza per conoscere i tanti siti di interesse naturalistici del Delta ravennate, ma anche musei e produzioni tipiche del territorio. La manifestazione apre ufficialmente "Primavera Slow 2010", nove settimane di appuntamenti che puntano a valorizzare i siti più belli e suggestivi del  Parco del Delta del Po Emilia - Romagna, un progetto realizzato dall'Agenzia di sviluppo DELTA 2000 in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, le Province di Ferrara e Ravenna, le Camere di Commercio di Ferrara e Ravenna . Presenti alla conferenza stampa: Nevio Salimbeni, assessore al Turismo del Comune di Cervia, Angela Nazzaruolo, direttrice di DELTA 2000, Mauro Conficoni, vicepresidente DELTA 2000, Massimo Medri, presidente Parco Delta del Po Emilia-Romagna, Davide Bellotti, assessore Turismo Provincia di Ferrara, Libero Asioli, assessore Turismo Provincia di Ravenna, Morena Diazzi, direttore Generale Attività Produttive, Commercio, Turismo della  Regione Emilia-Romagna e Massimo Gottifredi,  presidente APT Servizi Emilia-Romagna. Tema dominante degli interventi è stato sicuramente il grande valore turistico di questa serie di eventi che coinvolgeranno in primo luogo Cervia, un vero gioiello naturalistico del Delta e che apriranno oltre due mesi di iniziative che renderanno il Parco il centro del turismo naturalistico italiano.

 

Ad aprire l'incontro di presentazione Nevio Salimbeni, che ha sottolineato come tanti soggetti ed attività pubbliche e private si siano impegnate per cambiare il volto del turismo a Cervia in Primavera. «Abbiamo messo insieme un vero e proprio "pezzo di mondo" - ha detto Salimbeni - e siamo contenti di essere gli apri-pista di questo evento che punta a promuovere una vacanza all'insegna del fare, della conoscenza del territorio. Cervia è l'unica città della costa che può presentarsi come Città-Natura e già questo nome invita a venire per provare e vivere l'ambiente, ma anche l'enogastronomia, lo sport all'aria aperta ed il cinema con i migliori lungometraggi a tema ambientale». Mauro Conficoni,  ha ribadito l'importanza di questo evento che Delta 2000 ha promosso grazie ai Fondi Europei, attivando un volano che coinvolge moltissimi soggetti e  due importanti realtà territoriali come quelle di Ravenna e Ferrara. E certamente il Parco del Delta Emilia-Romagna ha avuto un ruolo importante in questo progetto. A ribadirlo Massimo Medri che ha appunto sottolineato l'importanza di valorizzare il Parco come "rete" e collegare un territorio frammentato e difficile da collegare. «Questo evento - ha detto Medri - è il primo vero tentativo serio di mettere insieme le saline, le valli, le pinete e cercare di uscire dal cosiddetto turismo di nicchia. Il Parco ha dei gioielli che sono nell'entroterra e vanno a integrare il mare e l'offerta

 

 

turistica tradizionale e per questa ragione occorre "sfruttarlo" uscendo dalla logica della stagione estiva ma aprendolo davvero tutto l'anno a partire dalla Primavera. Primavera Slow avrà tre

momenti clou: Cervia -  La Città natura che apre la manifestazione, La Fiera Internazionale del Birdwatching ed i Green Days ». Dello stesso avviso Alberto Rebucci, dirigente del settore Turismo della Provincia di Cervia «La Primavera è il momento migliore per unire mare, natura, arte ed enogastronomia. Queste oltre 400  iniziative che uniscono le varie zone del Parco testimoniano come Primavera Slow aggreghi il territorio e diventi  un vero toccasana per gli operatori turistici che propongono pacchetti ed offerte in occasione  di questa manifestazione. Cervia  è una location ideale per Primavera Slow unisce tutte le caratteristiche del territorio, è una città originale e particolare che con questa iniziativa si propone come "porta sud" del Parco e sede di un turismo innovativo».

Dalla Provincia di Ravenna a quella di Ferrara con Davide Bellotti che ha sottolineato come,  in questa edizione di Primavera Slow possiamo iniziare davvero a  parlare  di un sistema turistico vero e proprio, maturo e che da numeri importanti.  «Si tratta - ha commentato l'assessore ferrarese - di un momento importante per il turismo di questo tipo, anche per l'entrata nell'evento delle città di mare che diventano ora città della natura,  prima Comacchio ed ora con Cervia. I privati, come agriturismi e Bad and Breakfast, investono su questo tipo di turismo ed è una svolta fondamentale che trasforma Primavera Slow in un evento di promozione e valorizzazione ad uno di grande importanza per l'economia turistica. »

A fare il punto sull'impegno della Regione Morena Diazzi che ha commentato come questo evento sia uno splendido avvio della stagione turistica. «Il settore turistico - ha detto la Diazzi - è strategico per la Regione  e stiamo scommettendo sui tre temi fondanti del territorio regionale: spiaggia, natura, cultura. Non esistono infatti più diversi tipi di turismo, ma un prodotto turistico che comprende vari ambiti e Primavera Slow, insieme ad altri eventi che la regione ha finanziato, vanno proprio in questa direzione e contribuiscono a rafforzare fortemente il Parco ed a valorizzarlo. Ora il nostro obiettivo è riqualificare anche i privati che deve diventare una costante insieme alla promozione, in accordo con l'Azienda di Promozione Turistica. Ed è stato proprio Gottifredi, presidente di Apt Servizi a chiudere la conferenza stampa, sottolineando l'impegno di  come regione ed Apt sostengano questi eventi, che sono emblematici per il turismo. «Primavera Slow - ha spiegato Gottifredi -  differenzia l'offerta turistica, la destagionalizza, la rende internazionale con eventi come il  birdwatching e soprattutto è una filiera che va dalla creazione del prodotto e la  sua commercializzazione turistica. In futuro natura, cultura ed enogastronomia faranno la somma del turismo e non saranno più nicchie isolate sul mercato».

Cervia - La città natura aprirà domani con l'Open Day e proseguirà nel fine settimana di Pasqua con decine di iniziative all'insegna del turismo lento ed a contatto con la natura.

 

Per il programma completo delle iniziative e per ulteriori informazioni:

www.podeltabirdfair.it

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -