Cervia: la Divina Commedia dialettale alla Casa delle Aie

Cervia: la Divina Commedia dialettale alla Casa delle Aie

CERVIA - E' in programma per venerdì 19 marzo 2010, alle ore 21, nel Teatrino della Casa delle Aie, un nuovo appuntamento della stagione culturale 2009-2010, promossa dall'Associazione Culturale Casa delle Aie - Cervia.

 

In calendario è la lettura di brani "A l'Infèran", dove si dimostra che la Divina Commedia è stata composta in dialetto romagnolo da Francesco Talanti. Le letture sono a cura di Giuseppe Bellosi e di Adolfo Margotti, due personaggi particolarmente conosciuti per i loro studi, per l'interesse alle tradizioni popolari in Romagna e per il contributo dato alla valorizzazione del dialetto.

 

I canti in dialetto romagnolo sono del famoso santalbertese Francesco Talanti (1870-1946), un personaggio eclettico e controcorrente. Fu non solo scrittore e poeta, ma appassionato dantista, insegnante di matematica, poliglotta (conosceva una mezza dozzina di lingue). Autore di vari libri (alcuni di geometria ed algebra furono tradotti anche in giapponese); fu particolarmente legato alla figura di Olindo Guerrini. Come cultore di Dante organizzava letture dei canti aiutandosi con proiezione di ombre cinesi da lui stesso inventate. Diede un contributo importante per coniugare la cultura letteraria italiana a quella in dialetto.

 

Come è consuetudine, in occasione delle serate dei venerdì culturali, la gestione del Ristorante della Casa delle Aie, oltre all'ampia gamma di specialità legate alle tradizioni della cucina romagnola, presenta un menù a prezzo ridotto: Per la serata del 19 marzo, a partire dalle ore 19, presenta l'offerta di un menù a 15 euro, che comprende: crostini caldi, carne arrosto e patate, acqua, vino della casa e caffè.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -