CERVIA - La ''Luce di Betlemme'' nelle mani del sindaco

CERVIA - La ''Luce di Betlemme'' nelle mani del sindaco

CERVIA - Nella mattina di domenica 17 dicembre, il sindaco Roberto Zoffoli riceverà il Gruppo Scout di Cervia che gli consegnerà la “ Luce della Pace”. La “ Luce della Pace” proviene dalla Chiesa della Natività di Betlemme, dove arde perennemente in una lampada alimentata dall’olio donato a turno da tutte le Nazioni cristiane della Terra ed è a questa lampada che essa viene accesa. La Pace è un patrimonio di tutti e la Luce deve andare a tutti.


La Luce della Pace di Betlemme ha un profondo significato religioso che richiama il senso vero del Natale, ma nel contempo questa Luce traduce in sé valori civili, etici, morali propri di tutti “gli uomini di buona volontà” credenti e non credenti, cristiani e di altre fedi.


Gli scout di Cervia si recheranno alla stazione di Ravenna sabato 16 dicembre ad attendere l’arrivo del treno (Trieste - Lecce) previsto per le ore 00,28 sul quale viaggiano gli scout triestini che portano la Luce della Pace. Questa poi sarà trasferita a Cervia nella cattedrale “S. M. Assunta” in cui arderà da domenica 17 dicembre, dove si potranno recare a prenderla quanti desiderano portarla nelle proprie case.


“Questo gesto di pace e di profonda umanità – ha dichiarato il Sindaco Roberto Zoffoli – è in piena sintonia con l’operato degli Scout, che in più occasioni hanno dato prova del loro impegno concreto per la pace. La vita degli scout, improntata sui valori profondi dell’amicizia e della fratellanza è un riferimento a cui tutti dobbiamo ispirarci per distinguere l’utile dall’inutile, il necessario dal superfluo, la sostanza dall’apparenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi sono fondamenti indispensabili per costruire e diffondere l’educazione alla pace e alla solidarietà di cui c’è sempre più bisogno, per un futuro di amore e di rispetto per il prossimo”.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -