Cervia: maxi-affitto da 50mila euro nelle case dei salinari, protestano 70 famiglie

Cervia: maxi-affitto da 50mila euro nelle case dei salinari, protestano 70 famiglie

Salinari

CERVIA - Aprono una busta e si ritrovano una richiesta di pagamento dai 10 mila ai 50 mila euro. E' quanto toccato a circa una settantina di famiglie che abitano nelle case dei salinari, nel centro di Cervia. E' questo l'epilogo di una vicenda che si trascina da anni. Le case passarono dai Monopoli alla società Fintecna. Da quel momento si bloccò la riscossione degli affitti, molti dei quali sollecitati dagli stessi locatari degli immobili. Alla fine si è sbloccata la situazione.

 

Ma nel modo più brusco: imposizioni a pagare ingenti cifre entro 10 giorni per l' "occupazione senza titolo" degli immobili. In diversi hanno anche realizzato opere di risanamento degli stabili. Ma sulla strada di un possibile sfratto si mette di traverso il sindaco Roberto Zoffoli, che prende le parte delle famiglie che abitano in quelle case.

 

Il primo cittadino ha lamentato che con questo atto la Fintecna ha interrotto una strada di collaborazione con la società Pentagramma Romagna, sua collegata. Per altro la società sarebbe intenzionata a mantenere gli affittuari, in quanto le case sono comunque destinate all'affitto e non ad altri utilizzi futuri. Zoffoli ha infine giocato la carta delle trattative in corso su un accordo di programma coi Monopoli di Stato per la riqualificazione di una grande area sul litorale, considerato "pregiudicato" dalle lettere della Fintecna.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -