CERVIA - Pasqua sotto il segno del maltempo: risultati scarsi per gli operatori

CERVIA - Pasqua sotto il segno del maltempo: risultati scarsi per gli operatori

CERVIA – Pasqua bagnata, ma non tanto fortunata per gli operatori locali. In particolare albergatori e bagnini, che hanno fatto le spese del brutto tempo di domenica e lunedì. Meglio per i ristoratori, che anche sotto la pioggia, soprattutto nel Lunedì dell’Angelo, hanno registrato un’ottima affluenza. “Il giorno di Pasqua invece – precisa il presidente dell’Associazione albergatori di Cervia, Terenzio Medri – molti hanno scelto il pranzo in famiglia”.


Ora si guarda già al ponte 25 aprile-1 maggio, sperando ovviamente nel bel tempo ed in temperature in linea con i mesi primaverili. Che la Pasqua anticipata non sarebbe stata una manna per la Riviera sia i bagnini che gli albergatori lo sapevano e prevedevano che i turisti, quest’anno avrebbero scelto la montagna. Così è stato.


“Gli operatori delle località montane chiuderanno la stagione soddisfatti, poi tocca a noi – ironizza Adamo Guidi, vicepresidente dell’Associazione albergatori di Cesenatico – erano pochi gli alberghi aperti, si può dire che è andata benino, anche se le disdette sono state tante, proprio a causa del maltempo: il 20-30% delle prenotazioni. Il baccano fatto dai meteorologi ha allarmato i turisti. Nonostante tutto il traffico sulla via del ritorno, è stato molto intenso, soprattutto su alcune arterie come la Romea”.


“Possiamo parlare di una ‘Pasquetta ridotta’ – afferma Medri – questo maltempo ha rovinato un po’ tutto. Abbiamo avvertito un po’ di movimento il pomeriggio di Pasqua. Comunque tutto il week-end è stato sotto tono”.


Chiara Fabbri





Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -