Cervia, Penso (Confesercenti): "No al tritacarne mediatico"

Cervia, Penso (Confesercenti): "No al tritacarne mediatico"

CERVIA - "Trovo sospetto, oltreché di una sgradevolezza unica, la strumentalizzazione della mia persona operata da alcuni organi di informazione locale nel tentativo maldestro di coinvolgermi e coinvolgere l'associazione che rappresento nel tritacarne mediatico della polemica su happy hour in spiaggia". Lo afferma con una dura dichiarazione Roberta Penso, presidente di Confesercenti Cervia.

 

"Nel diffidare ogni ulteriore allusione nei miei confronti quando non comprovata da riscontri effettivi - aggiunge - ricordo che a prescindere da tutto la sottoscritta da 17 anni gestisce l'hotel Trionfal, storica struttura alberghiera che anch'essa si trova nella III traversa e che quindi sono giocoforza presente nei pressi del bagno Papetee con clienti o colleghi".

 

"Nel caso specifico poi - prosegue Penso - vi era anche l'obbligo per me, come presidente di Confesercenti, di verificare il buon andamento del primo evento estivo. Non capisco onestamente come la situazione, assolutamente normale in un'ottica di collaborazione tra operatori turistici, possa diventare un caso da notizia se non per oscure trame che a me sfuggono".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -