Cervia: Play out A2 F - Gara uno a San Bonifacio, il primo ostacolo della Tecno Allarmi

Cervia: Play out A2 F - Gara uno a San Bonifacio, il primo ostacolo della Tecno Allarmi

 

CERVIA - Giovedì 8 maggio (palla a due alle 20.30) la Tecno Allarmi Cervia giocherà a Bonifacio gara 1 dei play out, la pericolosa appendice della regular season a cui la formazione cervese è stata condannata dopo l'ultima sconfitta subita sul campo della già retrocessa Muggia.

La trasferta di San Bonifacio sarà il primo atto di una settimana di fuoco per la formazione di coach Giordani che, dopo una stagione iniziata sotto i migliori auspici (in considerazione del roster giovane allestito e della scelta di non ingaggiare la giocatrice comunitaria), ha disputato un girone di ritorno caratterizzato da sole 4 successi su 15 incontri arenandosi a quota 20 in 12a posizione, un risultato che impone alle gialloblù di affrontare le forche caudine dei play out per restare nella serie cadetta. Gara 2 è prevista domenica 11 (ore 18.30) sul "neutro" del Pala Peep di Cesenatico causa l'indisponibilità dell'impianto cervese, mentre l'eventuale bella si disputerà nuovamente a San Bonifacio giovedì 14 maggio.

La formula dei play out di questa stagione (al meglio di 2 vittorie) è stata rivista rispetto al passato per rispecchiare maggiormente le posizioni di classifica e prevede la salvezza immediata per la vincente tra San Bonifacio  e Cervia (rispettivamente 11a e 12), mentre la perdente avrà l'ultimo salvagente nella sfida con la vincente tra Carugate e Borgotaro (13a e 14a). Cervia che ha in mano le carte per raggiungere la salvezza, in una stagione dove parecchi successi le sono sfuggiti di un soffio, a San Bonifacio dovrà affrontare il match con la freddezza e l'aggressività che gli scontri diretti impongono, cercando di imporre il proprio gioco fin dai primi minuti.

San Bonifacio (che in stagione ha un bilancio di 1-1 con la Tecno Allarmi) è reduce da una striscia negativa di 7 sconfitte consecutive e si presenta come il peggior attacco del campionato. La squadra, dopo il malore che nei mesi scorsi ha colpito il coach Dante Carzaniga (le cui condizioni vanno lentamente migliorando), è stata poi affidata a Francesco Piscitelli che può contare su un reparto lunghe (Gamman, Gibellini e Di Fresco) potente e versatile, mentre sono da tenere d'occhio anche le esterne Rossi, Zambarda, Cerpelloni e Dal Cer.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -