Cervia, rapinò prostituta con un cacciavite. Catturato mentre si imbarca per l'Albania

Cervia, rapinò prostituta con un cacciavite. Catturato mentre si imbarca per l'Albania

Cervia, rapinò prostituta con un cacciavite. Catturato mentre si imbarca per l'Albania

RAVENNA - Gli agenti della Squadra Mobile di Ravenna hanno arrestato il responsabile della rapina commessa ai danni di una prostituta bulgara il 12 giugno scorso a Cervia. Si tratta di un albanese di 28 anni, domiciliato a Cesenatico, con precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti e non in regola col permesso di soggiorno. Le forze dell'ordine lo hanno bloccato domenica sera al porto di Bari mentre si stava per imbarcare su una motonave per Durazzo. Decisiva è stata la testimonianza di una "lucciola".

 

La donna, 34enne anche lei di nazionalità bulgara, prima di soccorrere la nazionale era riuscita a prender nota di alcuni numeri della targa. L'indagine è scattata subito dopo la denuncia sporta dalla vittima. Dopo alcuni giorni la vettura è stata rintracciata. Apparteneva ad un giovane albanese, totalmente estraneo ai fatti, che aveva dato in prestito la vettura al connazionale.

 

All'interno sono stati trovati alcuni cacciaviti, uno dei quali usati dal rapinatore per minacciare la "lucciola". Il 28enne era riuscito a farsi consegnare il borsello, contenente circa 250 euro. Ora si trova in carcere a Bari a disposizione della locale magistratura. Le accuse sono di rapina aggravata e lesioni.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -