Cervia: un seminario sulla "Nuova Europa"

Cervia: un seminario sulla "Nuova Europa"

CERVIA - L'Università di Bologna, assieme all'Istituto per l'Europa Centro-Orientale e Balcanica, con il sostegno dell'Iniziativa Centro-Europea (INCE) e come di consueto del Comune di Cervia, sta organizzando anche quest'anno il tradizionale appuntamento con la Scuola estiva internazionale di Cervia, dal titolo "Oltre l'Allargamento. La Grande Europa e il Nuovo Vicinato",  ormai giunta alla sua quattordicesima edizione.

 

Per partecipare alla scuola estiva, che si svolgerà dal 7 al 20 settembre, giungeranno a Cervia 40 giovani laureati italiani e stranieri, provenienti da paesi sia dell'Unione Europea sia dell'Europa dell'Est.

 

La scuola estiva si articola in due percorsi disciplinari, focalizzati uno sull'area politica e l'altro su quella economica; entrambi i moduli prevedono 60 ore di lezione, seminari e workshop, sono integrati da eventi interdisciplinari, e si svolgono completamente in lingua inglese. Gli studenti che seguiranno il percorso politico esamineranno i processi di state-building e i problemi di integrazione nel sistema democratico europeo dei membri più recenti, le politiche di vicinato dell'UE, nonché lo stato attuale della cooperazione regionale nell'Europa sud-orientale. Gli studenti del percorso economico affronteranno invece temi connessi all'Unione monetaria europea e lo sviluppo delle piccole e medie imprese negli Stati del Sud-Est europeo, con approfondimenti anche sul tema dello sviluppo sostenibile. La Facoltà di Scienze Politiche "Roberto Ruffilli" di Forlì riconosce 6 crediti ai partecipanti, i quali riceveranno il certificato alla fine dei corsi.

L'approfondimento di tematiche attuali nel processo di integrazione europea è garantito dalla presenza di oltre 30 esperti del settore, tra cui funzionari della Commissione Europea, membri del Parlamento Europeo, nonché docenti universitari e studiosi provenienti da centri di ricerca e istituzioni nazionali e internazionali. Nel pomeriggio di giovedì 16 settembre gli studenti del gruppo politico assisteranno alla simulazione di una discussione al Consiglio di Sicurezza dell'ONU, alla presenza di Mitja Zagar, dell'Istituto di Studi Etnici di Lubiana. Per la giornata di mercoledì 17 settembre sono previsti, invece, due momenti di discussione tra giovani ricercatori italiani su temi caldi di geopolitica relativi alle forniture energetiche nel Caucaso e nei Balcani.  Il pomeriggio di venerdì 12 settembre, invece, sarà dedicato al tema dello sviluppo sostenibile come strumento per la pace, alla presenza del parlamentare europeo Vittorio Prodi. Il 19 settembre un altro membro del Parlamento Europeo, George Schopflin, concluderà la scuola estiva con un intervento sulle prospettive future dell'Europa.

 

Alla sessione di apertura, che si svolgerà lunedì 8 settembre p.v. dalle 9.30 alle 12.30 presso i Magazzini del Sale di Cervia (via Nazario Sauro, 18) avremo l'onore di ospitare Michael Leigh, Direttore Generale della DG Allargamento della Commissione Europea, il quale illustrerà le principali sfide che l'allargamento dell'Unione Europea prospetta ai paesi coinvolti nel processo. In rappresentanza dell'Alma Mater Studiorum, il saluto delle autorità sarà da parte del Professor Paolo Zurla, Presidente del Polo Scientifico-Didattico di Forlì.  Il comune di Cervia organizzerà poi un incontro di benvenuto per i partecipanti della Scuola Estiva venerdì 12 settembre, con il saluto a nome dell'intera città da parte del Sindaco, Roberto Zoffoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori informazioni sono disponibili visitando il sito www.eurobalk.net.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -