Cesena 5 Stelle: "Urbanizzazione in costante aumento"

Cesena 5 Stelle: "Urbanizzazione in costante aumento"

Cesena 5 Stelle: "Urbanizzazione in costante aumento"

CESENA - La Lista Civica Cesena 5 Stelle esprime una forte preoccupazione per i dati pubblicati da Legambiente dal Centro di ricerca sui consumi di suolo. "In Emilia Romagna il rapporto evidenzia un ritmo di consumo di suolo agricolo di 8,4 ettari al giorno, dato seriamente preoccupante. La provincia di Forlì-Cesena non è di certo esclusa da questo dato, viene infatti evidenziata una percentuale di urbanizzazione del territorio del 7,1%, per una velocità di urbanizzazione di 320 ettari all'anno (la più alta della Romagna)".

 

"Nonostante questi dati, e le perplessità più volte espresse dalla Lista Civica 5 Stelle in fase di votazione dei vari PUA o varianti al Piano Regolatore, l'urbanizzazione del territorio a Cesena è in costante aumento - continuano i 'grillini' - e in particolare la variante al PRG che è stato adottato dal comune e che andrà in approvazione fra pochi mesi, ha raggiunto il livello massimo del 3% di aumento sulla capacità edificatoria. Cosa succederà adesso? Questa Giunta terrà conto dei dati allarmanti diffusi pochi giorni fa' e bloccherà l'espansione edilizia della città? ".

 

"È inoltre decisamente ambiguo l'atteggiamento del Sindaco per quel che riguarda la tutela del suolo, il quale loda i risultati ottenuti dai parcheggi scambiatori, investe soldi pubblici per l'iniziativa "Ultimo Kilometro" che aveva lo scopo di allontanare le auto dal centro storico, ma dopo le accese proteste dei commercianti, rivaluta la possibilità di costruire nuovi parcheggi in centro, aumentando quindi la cementificazione e l'inquinamento dell'aria. Spiegherà il Sindaco ai residenti del centro che questa scelta avrà ripercussioni sulla loro salute e sulla qualità della vita? Se lo scopo di Lucchi, tanto sbandierato nelle ultime settimane, era veramente quello di allontanare le auto, cosa è cambiato nel frattempo? La sensazione che percepiamo è che non c'è un piano di sviluppo della città chiaro e stabile che tenga conto di quanto già costruito o che abbia a cuore la tutela del verde e del territorio, ma che questa amministrazione naviga a vista e in balia dei venti che soffiano più forte".

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -