Cesena: a Parigi si parla di 'Frutta snack'

Cesena: a Parigi si parla di 'Frutta snack'

CESENA - Si parlerà di Cesena all'iniziativa in programma dal 27 al 30 maggio nella sede dell'Unesco a Parigi. Alla grande convention "Fruit & Vegetable Summit", che quest'anno ha lo scopo principale di stimolare il consumo di frutta e verdura a livello mondiale, ci sarà anche uno spazio per parlare di FRUTTA SNACK, il progetto elaborato da Centrale con l'apporto di tre Ministeri italiani e delle Regioni Emilia-Romagna e Marche.


FRUTTA SNACK, che a tutt'oggi ha coinvolto 82 mila studenti, mira a stimolare il consumo di ortofrutta nell'ottica di un'alimentazione più equilibrata e salutare. E lo fa mettendo a disposizione, attraverso distributori automatici, prodotti freschi a base di frutta e verdura (la macedonia di frutta fresca, le mele tagliate a fette o il monofrutto di stagione, le verdure in pinzimonio, l'insalata mista, le mele essiccate, la passata di frutta, la confezione di frutta secca, i succhi di frutta biologici, i succhi senza zucchero, quelli di arancia rossa, le gocce di riso, il parmigiano reggiano con crackers o pere). Nei suoi primi tre anni di vita  il progetto ha toccato 10 province (Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini, Parma, Bologna, Bari, Ancona, Macerata, Ascoli Piceno e Roma), 4 regioni (Emilia-Romagna, Lazio, Puglia, Marche), ha coinvolto 144 scuole superiori, e 25 fra enti e luoghi di lavoro. Da 12 che erano al momento dell'avvio del progetto, oggi i distributori automatici collocati sono 158. I produttori coinvolti sono 5 (Apofruit, Verde Valdaso, Terre di Bari, Apo Conerpo, Veba-Capuzzo).


"FRUTTA SNACK, unico progetto in Europa nella sua doppia valenza educativa e distributiva, ha avviato la sua azione educativa nelle scuole ma -ricorda il presidente di Centrale Sperimentazioni, Romeo Lombardi- mira a portare frutta e verdura direttamente nei luoghi dove gli impegni quotidiani e gli stili di vita conducono a consumare snack o pasti veloci". I prodotti vengono messi a disposizione  attraverso appositi distributori automatici (vending), e la distribuzione viene supportata da un ampio intervento di educazione alimentare e di informazione sulle caratteristiche organolettiche di frutta e verdura e sull'apporto salutare che queste comportano per l'organismo umano.  


Quale occasione migliore, dunque, della grande convention di Parigi per dare ulteriore respiro al progetto nato a Cesena? Il "Fruit & Vegetable Summit" di Parigi, organizzato con la partecipazione della Commissione Europea, del ministero francese dell'Agricoltura e la Delegazione Permanente della Repubblica Francese all'Unesco, mette a confronto oltre 500 esperti internazionali di altissimo livello nei campi della salute, dell'alimentazione, dell'educazione, dell'ambiente, medici di base, esponenti politici ed economisti, aziende di produzione. Tutti insieme incroceranno le proprie esperienze per mettere a punto strategie appropriate per stimolare il consumo di vegetali il cui apporto nei confronti della prevenzione di molte gravi malattie è ormai ampiamente dimostrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


A Parigi FRUTTA  SNACK avrà anche l'opportunità di mostrare la tipologia di vending progettata ed adottata e di offrire una degustazione dei prodotti inseriti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -