Cesena: a processo per un dente rotto, rigettato il rito abbreviato

Cesena: a processo per un dente rotto, rigettato il rito abbreviato

Cesena: a processo per un dente rotto, rigettato il rito abbreviato

CESENA - Per lui erano scattate le manette per aver aggredito i poliziotti intervenuti per sedare l'irascibilità del giovane al pronto soccorso, che pretendeva di non rispettare la fila dei codici di gravità a causa di un dente rotto. Il protagonista della vicenda, un 27enne di Forlimpopoli, è tornato in tribunale martedì: il giudice Marco Dovesi ha rigettato la richiesta dell'avvocato Carlo Nannini di giudizio con rito abbreviato. La prossima udienza è fissata per l'8 febbraio.

 

I tre agenti aggrediti, tutelati dagli avvocati Antonio Baldacci, si sono costituiti parte civile. Nell'occasione venne denunciato a piede libero anche l'amico, che aveva in macchina un pitbull e che avrebbe minacciato di scioglierlo e aizzarlo contro le divise.

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di renzo397
    renzo397

    gli agenti hanno sbagliato.Avrebbero dovuto rompere l'altra metà del dente così il paziente smetteva di rompere i **i,poi sempre per seguire il protocollo avrebbero dovuto sparare al pitbull salvando qualche bambino dalle agressioni future di questi gattini,e per finire accompagnare il padrone a calci in culo verso la questura.Esagerato!! chi non rispetta la gente che sta veramente male non merita nesuna comprensione.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -