Cesena, acqua pubblica. Lattuca (Pd): "Evitare gli effetti del decreto Ronchi"

Cesena, acqua pubblica. Lattuca (Pd): "Evitare gli effetti del decreto Ronchi"

CESENA - L'accesso all'acqua, già alla luce dell'attuale nuovo quadro legislativo, e sempre più in prospettiva, se non affrontato democraticamente, secondo principi di equità, giustizia e rispetto per l'ambiente, rappresenta:

 

 una causa scatenante di tensione e conflitti all'interno della comunità  internazionale;

una vera emergenza democratica e un terreno obbligato per autentici percorsi di pace sia a livello territoriale sia a livello nazionale e internazionale. 

Oggi ci troviamo di fronte alla necessita di salvaguardare  il più importante bene pubblico e per questo occorre evitare che il decreto Ronchi produca i suoi effetti.

 

Per questi motivi il Partito Democratico di Cesena ha seguito con attenzione il Comitato Acqua Pubblica , coordinato con il Forum Italiano dei Movimenti per l'Acqua,che anche a Cesena si è reso protagonista  di una forte campagna di sensibilizzazione ed ora si impegna a sostenere e incentivare la raccolta firme necessaria per la presentazione dei 3 quesiti referendari proposti dal Movimento e consultabili sul sito www.acquabenecomune.org.

 

Parallelamente il Pd nazionale sta lavorando ad una proposta di legge che ci auguriamo possa essere discussa dai territori. Contiamo di potere discutere e condividere questa proposta anche con il Movimento per l'Acqua.

 

Data l'importanza del bene in questione riteniamo opportuno sostenere una pluralità di strumenti: l'importante è raggiungere l'obiettivo.

 

Il primo atto sarà quello di raccogliere le firme per i referendum abrogativi a partire dalla seduta del Consiglio comunale di Giovedì 29.

 

Enzo Lattuca, Segretario Unione comunale PD di Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -