Cesena, aeroporto. Celletti (Lega): "Strappo con Forlì, Lucchi si arrampica sugli specchi"

Cesena, aeroporto. Celletti (Lega): "Strappo con Forlì, Lucchi si arrampica sugli specchi"

Cesena, aeroporto. Celletti (Lega): "Strappo con Forlì, Lucchi si arrampica sugli specchi"

CESENA - "Il sindaco Lucchi si arrampica sugli specchi per giustificare lo strappo con Forlì, Provincia e Comune, sul caso Seaf, ma non ci riesce". Lo sostiene Antonella Celletti, capogruppo della Lega Nord in consiglio comunale a Cesena. "La scelta di recedere dalle responsabilità sullo scalo provinciale da parte della coalizione di centro-sinistra cesenate - fa notare Celletti - non è solo una scelta istituzionale, come sostiene il sindaco, ma è soprattutto politica".

 

Per Celletti si tratta di una decisione che "allarga la frattura all'interno della provincia bicefala", ed è difficile per l'esponente del Carroccio che la posizione assunta da Lucchi "non sia stata vagliata in seno al PD locale che, evidentemente, esprime sensibilità differenti rispetto agli omologhi forlivesi. Sarebbe utile comprendere le ragioni recondite di questa scelta, che non possono, almeno crediamo, essere interpretate come una mera questione di miopia e di autoreferenzialismo dei nuovi vertici cesenati".

 

Celletti punta il dito anche contro altri partiti presenti in consiglio comunale. "Il Pri parla di posizione oltranzista del Comune di Cesena - osserva la consigliera -, ma, di fatto, il suo voto di astensione in Consiglio comunale, sul disimpegno del Comune da Seaf, non rappresenta un segnale forte di dissenso quale oggi i suoi esponenti dichiarano alla stampa. Al contrario, la Lega Nord in tutte le sedi ed a tutti i livelli ha seguito la stessa linea: concedere fiducia al piano industriale, almeno fino a quando non saranno esperite tutte le strade possibili per rilanciare lo scalo romagnolo. Siamo consapevoli che i soci pubblici alla guida di Seaf hanno compiuto, fino al recente passato, errori gravissimi, e non dimentichiamo le pesanti responsabilità della Regione e di SAB sull'attuale congiuntura".

 

"Con il nostro ‘no' al disimpegno del Comune di Cesena - conclude Celletti - abbiamo voluto dare una possibilità ulteriore alla nuova gestione, nella convinzione, comunque vadano le cose, che la chiusura del Ridolfi sarebbe una prospettiva disastrosa per il nostro territorio". 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    forte la lega. in padania si batte come un leone per avere un aeroporto ogni 30 km, salvo poi piangere quando c'è da chiudere l'inutilizzato hub di malpensa. che menti raffinate... ;)

  • Avatar anonimo di Unodeitanti
    Unodeitanti

    La Celletti è come la droga. Se assunta in quantità minime mette anche buonumore ( per le hazzathe che spara), ma nelle dosi a cui ci ha abituato nuoce gravemente alla salute ( ed all'intelligenza ed alla pazienza ed ....)

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -