Cesena, aeroporto di Forlì. Angeli (Pdl): "Virtualmente fallito"

Cesena, aeroporto di Forlì. Angeli (Pdl): "Virtualmente fallito"

CESENA - Imbarazzo dell'amministrazione cesenate in commissione consiliare nel presentare, all'ultimo minuto, la proposta di delibera di ripianamento delle perdite e di ricostituzione del capitale dilapidato della SEAF, la società di gestione dell'aeroporto di Forlì. Davanti ad un nuovo inatteso buco di bilancio di 3 milioni e 700 mila euro è difficile anche per gli amministratori del comune di Cesena spiegare una nuova manovra che scarica risorse nel buco nero del bilancio del Ridolfi.

 

Persino il comune di Cesena, che ha solo il 2,5% delle quote azionarie della società, dovrà sborsare altri 102.000 euro circa per contribuire a coprire, almeno in parte, la voragine nei conti della società aeroportuale. Un nuovo finanziamento al buio che sembra del tutto inutile di fronte ad uno scalo che sembra avere il destino segnato, o meglio già deciso da Bologna. La società aeroportuale bolognese, titolare di una importante quota azionaria della SEAF ha deciso infatti da qualche tempo di non ricapitalizzare più lo scalo forlivese, abbandonandolo al suo destino.

 

Nel contempo l'aeroporto di Bologna ha compiuto, con il tacito accordo della Regione Emilia Romagna, lo scippo alla Romagna delle rotte internazionali della Ryan Air, un vero colpo di grazia per Forlì. In commissione l'assessore al bilancio Gasperoni ha spiegato come lo scalo forlivese sia di fatto "virtualmente fallito", ma ha al contempo presentato una forma di finanziamento che appare una manovra dilatoria volta solo ad allungare penosamente l'agonia. Di fatto anche  il Comune di Cesena rifiuta di rientrare nel capitale societario della SEAF, ma versa invece a questa società un contributo a fondo perduto di ulteriori 61.000 euro oltre ai 41.000 che servono a chiudere i buchi più vistosi.

 

Comune di Forlì e regione hanno l'onere di chiudere le falle più grosse, ma non tutto il deficit troverà copertura. La cosa più sconcertante è però che questi finanziamenti ulteriori vengono fatti letteralmente al buio, senza che esista nemmeno un vero e proprio piano finanziario per la società aeroportuale. Così come non sembrano esistere idee per evitare quella che pare la conclusione più probabile, il fallimento.

 

L'assessore ha lamentato come in provincia non vi siano forze economiche ed imprenditori pronti a contribuire per finanziare le opere ed i servizi necessari a rilanciare lo scalo forlivese, ma è evidente come il mondo economico ed imprenditoriale locale non abbia alcuna intenzione di intervenire con propri capitali in una situazione così poco chiara, dimostrando totale sfiducia nella dirigenza che ha gestito in modo tanto disastroso la società, nonché sfiducia negli amministratori locali che questa dirigenza hanno nominato.

Stefano Angeli

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

consigliere comunale del Gruppo della Libertà/Pdl - Cesena

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Qui non si tratta di spese da strumentalizzare, ma di trovare un progetto di salvataggio dell'aeroporto che non può continuare ad essere finanziamenti a fondo perduto. Speriamo che il piano che sta mettendo a punto Baldini (Libertà e Futuro) abbia successo, forse è l'unica speranza.

  • Avatar anonimo di Max Zoli
    Max Zoli

    Si parla tanto di sistema Romagna, poi quando si deve fare qualcosa che non è ne di destra ne di sinistra. Tutti pensano a strumentalizzare le spese degli avversari. Se questa è la lungimiranza e il valore dei politici di centro destra forse è per questo che non sfondano mai alle elezioni locali ( e di un'opposizione fatta bene ne sentiamo tutti i giorni la mancanza a destra come a sinistra). Nuove teste in questa politica di tutti i giorni, non sterili campanilismi.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -