Cesena: aggressione a studente, Celletti (PdL) "Atto di razzismo contro italiani?"

Cesena: aggressione a studente, Celletti (PdL) "Atto di razzismo contro italiani?"

CESENA - "Uno studente picchiato con ferocia, sembra da un extracomunitario nordafricano, a Cesena. Sarà stato un atto di razzismo contro gli italiani o l'ennesimo episodio di criminalità diffusa ed impunita? Se fosse successo il contrario, si sarebbero già levate alte le grida di assessori ed esponenti del centro-sinistra contro il razzismo incombente anti-immigrati sotto un Governo di centro-destra".

 

E' quanto ha dichiarato Antonella Celletti (GdL-PdL) sull'aggressione ai danni di uno studente da parte di un nordafricano.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ma la vittima è italiana ed il violento criminale un immigrato, quindi la politically correctness e la visione distorta dei soliti sinistri vietano di parlare non solo di razzismo anti-italiani e di criminalità, ma anzi impongono di sgonfiare il caso e di giustificarlo con i soliti stereotipi del ‘povero emarginato sociale', del ‘disperato' per definizione che si vede obbligato a compiere atti violenti. Io credo che si tratti semplicemente di criminalità, di pericolosi comportamenti antisociali, sia da parte di italiani, che di stranieri, ormai troppo diffusi grazie al permissivismo ed al lassismo storico che ammorba Istituzioni e giustizia italiane. Credo anche che il troppo giustificazionismo nei confronti di chi si comporta illegalmente, chiunque esso sia, abbia conseguenze assolutamente controproducenti. La gente, infatti, si sente così sempre meno sicura e tutelata dalle Istituzioni. E non a caso emergono intolleranza e xenofobia nei confronti di chiunque sia estraneo alla comunità. A chi governa la città chiediamo quindi più attenzione e più sicurezza, ma anche meno retorica ideologica e più equilibrio nei comportamenti, forse in questo modo potranno essere evitate altre vittime".

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Pace
    Pace

    Esprimo la mia vicinanza e la mia solidarietà, come cittadino di Cesena, al ragazzo picchiato e alla sua famiglia. Apprezzo poi tantissimo il rifiuto da parte loro della strumentalizzazione dell'episodio posta in essere da alcuni esponenti politici. Ha pienamente ragione il padre dello studente aggredito: bianchi o neri, i delinquenti vanno scovati e puniti. Speriamo tutti che le forze dell'ordine lo trovino al più presto.

  • Avatar anonimo di Bruno Vergani
    Bruno Vergani

    Non ho percepito nessun atteggiamento giustificativo e lassista dal primo cittadino all'ultimo in Cesena. Le forze dell'ordine sono impegnate per identificare l'aggressore. Spero che raggiungano rapidamente risultati concreti. Uno così, bianco o nero, non può girare per le strade. Bruno Vergani il padre dello studente aggredito.

  • Avatar anonimo di Aramis
    Aramis

    E come mai tanta "criminalità diffusa e impunita"... Questo non era il Governo dell'ordine, della sicurezza, della tolleranza zero ??? Come mai i criminali vengono lasciati liberi di delinquere e le leggi e le pene vengono rese sempre meno incisive nei fatti?? Lo chieda al "Suo" governo la consigliera Celletti...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -