Cesena, al Bonci arriva Caino. L'attesa opera del Teatro Valdoca

Cesena, al Bonci arriva Caino. L'attesa opera del Teatro Valdoca

Cesena, al Bonci arriva Caino. L'attesa opera del Teatro Valdoca

CESENA - Caino, l'ultima, attesissima, opera del Teatro Valdoca, debutta in prima regionale sabato e domenica (ore 21) al Teatro Bonci di Cesena.  Da due anni in preparazione e prodotto a gennaio 2011, Caino nasce dall'incontro fra la storica formazione e due delle più intense figure del teatro contemporaneo, l'attore Danio Manfredini e  la danzatrice Raffaella Giordano. A Torino e Roma lo spettacolo è stato accolto con grande emozione da critica e pubblico.

 

Cesare Ronconi compone un grande affresco teatrale sul testo di Mariangela Gualtieri -  appena uscito per i tipi di Einaudi. Su un vivacissimo Coro di giovani attori/danzatori si staglia un superbo Danio Manfredini nel ruolo del protagonista: l'attore, due volte Premio UBU, è un "Caino scultoreo, ispirato all'opera di Georg Baselitz", che si allontana dalla stereotipo dell'assassino per svelarsi in tutta la sua complessità. Mentre Raffaella Giordano, la danzatrice amata da Carolyn Carlson e Pina Bausch, è un Angelo soave che coniuga "leggerezza e inquietudine, volo e baratro, demenza ed acume", a cui dà voce Mariangela Gualtieri. Nel ruolo di Lucifero, ambiguo doppio del protagonista, Leonardo Delogu, attore dal segno vigoroso, cresciuto in seno alla Compagnia. La figura di Abele, invece, appare a tratti, evocata dal Coro. La colonna sonora originale, scritta, come il testo, nel vivo delle prove, è live, in gran parte affidata ad un Percussionista seminascosto in quinta (il cesenate Enrico Malatesta).

 

Caino è tutti noi: da questa intuizione parte la riflessione di Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi sull'enigma del male, mistero da sempre intrecciato alla natura umana. La storia dell'umanità inizia da un'azione violenta, dall'assassinio di Abele. È proprio Caino il primo uomo, "l'inquietante, affascinante primo nato del mondo, che non solo uccide il fratello, ma edifica anche la prima città", in altre parole fonda la nostra civiltà.

 

Così chiarisce l'autrice: "Colpisce che sia proprio un fratricida a costruire la prima città, un fuggiasco, uno senza Dei. Forse chi ha scritto Genesi avvertiva la minaccia dell'essere attivi e ragionanti e desideranti. La minaccia dell'intelligenza. Ma anche la forza di questa energia che ci caratterizza: non è una degenerazione, è un'energia in dotazione. Noi siamo fatti così, con dentro questa spinta incontenibile all'azione, con dentro questa tempesta. Ci somiglia talmente Caino: quasi mi è parso che prima di noi fosse impossibile comprenderlo per intero. Noi siamo soli quanto lui, distruggiamo la vita fuori e dentro di noi, siamo ormai senza un'idea di prossimo, e siamo anche attivi quanto lui, lontani da qualunque tema celeste, tutti votati alla terrestreità."

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ecco la sfida di Caino a chi lo guarda, oggi: non è possibile condannare il fratricidio senza sentirsi parte di quel mistero, senza riconoscersi come i veri eredi di questo grandioso e terrificante antenato. Ma per lui, e per noi, nonostante tutto, c'è ancora speranza: "Se da questo Caino emerge la gravità del nostro tempo, c'è anche però una visione rovesciata e paradossale che suggerisce di vedere l'uomo come appena uscito dalla preistoria e pronto adesso per una piena umanità. Buon viaggio. Buona cima. Buon cammino/ terrestre. Comincia qui l'umano./ Non temere, cominci qui. Sei il primo/ di una infinità. Come ognuno che verrà porti la promessa/ e porti il peso di tutti. Da te viene/ l'umanità. Farà opere immense./... Così, le parole dell'Angelo a questo primo nato della terra, sembrano un augurio per ognuno."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -