Cesena: al Bonci il Festival Nazionale del teatro scolastico

Cesena: al Bonci il Festival Nazionale del teatro scolastico

CESENA - I 6 migliori spettacoli prodotti dalle Scuole Superiori italiane durante lo scorso anno scolastico arrivano a Cesena, dal 18 al 28 novembre 2009, per sfidarsi in un vero concorso sul palcoscenico del Teatro Bonci: è la dodicesima edizione del FESTIVAL NAZIONALE DEL TEATRO SCOLASTICO Elisabetta Turroni,  che ogni anno seleziona, attraverso un bando pubblico a livello nazionale, i più interessanti progetti di teatro scolastico che coniugano qualità della messa in scena, coerenza del percorso formativo e riflessione sui temi della cultura giovanile.

Di fronte al pubblico delle Scuole di Cesena e dintorni, sempre più competente e appassionato, vanno in scena 6 titoli scelti dalla Commissione selezionatrice tra le 130 domande di partecipazione, un numero in costante crescita, che testimonia la vivacità del teatro scolastico in Italia. 

 

Il Festival è promosso e organizzato dal Comune di Cesena Assessorato alla Cultura e da Emilia Romagna Teatro Fondazione, con il sostegno della Fondazione Banca Popolare di Cesena e della Banca Popolare dell'Emilia Romagna e gode del Patrocinio dell'Ufficio Scolastico Regionale dell'Emilia Romagna - Ufficio Scolastico Provinciale di Forlì-Cesena.

La Giuria è composta dal regista e attore Gabriele Marchesini (Presidente), Franco Bazzocchi del Centro Cinema San Biagio e Franco Pollini, Direttore del Teatro Bonci.

 

Il programma si apre il 18 e 19 novembre (ore 10) con un'anteprima fuori concorso dedicata alle Scuole del territorio, di cui sono stati scelti due originali progetti fra poesia e scienza: 4 poeti in cerca d'amore del Liceo Ginnasio "Vincenzo Monti" di Cesena e I tre Galilei. La dinastia del genio dell'ISIS "Leonardo da Vinci" di Cesenatico.

 

Dal 23 al 28 novembre (ore 10) si entra nel vivo del Festival, con la presentazione dei 6 spettacoli in concorso, anche quest'anno rappresentativi di diversi generi teatrali: dalla tragedia classica Aiace (23 novembre), allestita dal Liceo Classico "Galileo Galilei" di Pisa, alla ricostruzione della figura dello scienziato Galileo (24 novembre), proposta dal Liceo Artistico "Renato Cottini"/ Istituto Statale "Domenico Berti" di Torino; dalla commedia goldoniana I pettegolezzi delle donne (25 novembre) ripresa dall'ITIS "F. Moretti" di Lumezzane (BS), a Gli uccelli di Aristofane (26 novembre) riletti dal Liceo Classico "Plinio il Giovane" Città di Castello (PG); da L'eccezione e la regola di Brecht (27 novembre), messa in scena dal Liceo Classico Scientifico "Scotti-Einstein" di Ischia (NA), fino allo spettacolo sull'Olocausto Sapere aude (28 novembre), dell'Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri "F. Niccolini" di Volterra (PI).

 

Il Festival si conclude con una valutazione della Giuria, che in base alle performance live assegna i vari Premi alle Scuole, segnalando le punte d'eccellenza dei singoli spettacoli (drammaturgia, messa in scena, scenografia, adattamento di un testo classico, coralità d'esecuzione, tema civile etc.). Il monte premi è di 3000 euro e viene assegnato per l'acquisto di attrezzature teatrali.

La Premiazione è prevista sabato 28 novembre alle ore 15,30 al Teatro Bonci di Cesena: partecipano le delegazioni delle Scuole in concorso e delle Scuole che hanno ricevuto dalla Commissione selezionatrice le segnalazioni per aspetti particolarmente interessanti del progetto presentato al bando. La lettura delle motivazioni e l'approfondimento su tutte le esperienze teatrali e didattiche coinvolte cerca di attivare, in questa occasione, un proficuo scambio di informazioni e di materiali.

 

L'edizione 2009 assegna il Premio per la creatività artistica (riservato agli artisti teatrali cesenati o legati al mondo scolastico e teatrale della nostra città che abbiano realizzato, nell'anno in corso, significative esperienza artistiche, teatrali o cinematografiche) a Mariangela Gualtieri e Cesare Ronconi del Teatro Valdoca, in occasione del riallestimento dello storico spettacolo d'esordio della compagnia, Lo spazio della quiete (1983), presentata in prima assoluta al Teatro Bonci nella primavera di quest'anno, con nuovi giovani interpreti. Il percorso del Teatro Valdoca è da sempre caratterizzato dall'attenzione e dall'impegno per la formazione e la crescita dei nuovi talenti. Dall'esperienza della Scuola di Poesia a quella della Scuola Nomade, fino alla direzione dei due Corsi di Alta Formazione per attori - attivati a Cesena da Emilia Romagna Fondazione nel 2002 e nel 2003 e cofinanziati da Regione Emilia-Romagna, Fondo Sociale Europeo e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali - la Valdoca si è confermata un punto di riferimento per la formazione, nel panorama nazionale del teatro contemporaneo.

Il Premio è promosso da Comune di Cesena e Fondazione Banca Popolare di Cesena.

 

Il Festival propone anche laboratori per gli studenti e corsi di aggiornamento per insegnanti e operatori del teatro scolatico, grazie alla collaborazione con esperti del settore che condurranno un vero e proprio cantiere della formazione da lunedì 23 a venerdì 27 novembre: Come si legge a teatro: poesia e prosa condotto da Gabriele Marchesini (Teatro Perché), PINOCCHIO siamo noi condotto da Carlo Ottolini (Inbici Teatro) e CARRETTI MUSICALI in vetrina a cura di Aidoru Associazione.

 

Una mostra di fotografie di scena scattate da Stefania Albertini documenta, nel foyer del Teatro, l'undicesima edizione, gli spettacoli e i ragazzi che vi hanno partecipato.

 

Gli ingressi agli spettacoli e la partecipazione ai corsi sono riservati alle Scuole e completamente gratuiti, con obbligo di prenotazione alla Segreteria del Festival o del Teatro Bonci.

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -