Cesena: al San Biagio va in scena "Reduce", film sulla resistenza

Cesena: al San Biagio va in scena "Reduce", film sulla resistenza

Cesena: al San Biagio va in scena "Reduce", film sulla resistenza

CESENA - Il San Biagio si conferma centro promotore di qualità e cultura ospitando, a partire dalle 15.15, la presentazione dell'opera il "Reduce" di Valter Rossi già Professore di lettere del Liceo Righi con, in bacheca, diversi riconoscimenti nel campo della poesia e della prosa.


Il "Reduce" è un'opera toccante che acquista una carica emotiva maggiore proprio nel periodo della memoria. «E' un'idea che curo da tempo ma che solo ultimamente mi sono deciso a pubblicare - dice Valter - scrivo di mio padre, uno dei troppi volti dimenticati di quei 600.000 soldati che, dopo l'8 settembre '43, andarono incontro ai lager. Ci volle Alessandro Natta per far capire che la resistenza era un fatto anche militare oltre che partigiano». Quei volti, nel contesto di vuoto ed incertezza, hanno compiuto il primo atto di Resistenza; questo il filo conduttore che percorre tutta l'opera.


Dopo diverso tempo Rossi ha rotto gli indugi con un'opera che merita una lettura attenta e ci propone un racconto che sembra voler scavare nei depositi di una memoria che pare sedimentata fuori del protagonista della vicenda narrata. Un suggerimento in questo senso  ci viene anche dalla copertina del libro con la foto del padre che, ritratto nel momento della partenza per il servizio militare, mai avrebbe pensato che questa "prestazione d'opera" alla patria avrebbe avuto un secondo tempo assai più doloroso con un viaggio di andata per l'internamento e un ritorno dai campi di concentramento solo da rimuovere.


Valter Rossi è nato a Bagno di Romagna nel 1945 dove ancora risiede.
Di sè ama dire che ha tre sensi di appartenenza: la terra in cui è nato e dove ha fatto i primi passi, quella in cui si è laureato, Firenze e Cesena dove per diversi anni è stato docente al liceo scientifico Augusto Righi. Ha anche un ampio trascorso di amministratore, di impegno politico e nel sociale.
Ha pubblicato tre raccolte di poesie, "La memoria e la speranza", "Generazione superstite" ed infine "Donne schizzate" (esaurita).
Tra le sue pubblicazioni anche "Una scala di troppo" sul giocatore Augusto Scala che militò tra le fila del Cesena nel  '73.


Inserito in diverse antologie, ha vinto numerosi premi letterari, come insegnante e ricercatore ha pubblicato interventi sul sistema scolastico, un saggio sulla figura femminile nella letteratura e diversi interventi sulla storia locale.
Nel mese di luglio si è classificato ai primi posti nel Premio Casentino di poesia e prosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alessandro Mazza
 
 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -