Cesena, al sindacato Sulpm non piace il nuovo organigramma della Municipale

Cesena, al sindacato Sulpm non piace il nuovo organigramma della Municipale

CESENA - Non si placa la polemica nella Polizia Municipale di Cesena tra il sindacato autonomo Sulpm e il comando. Il SULPM si dice profondamente deluso dall'organigramma e dalla dotazione organica che il Comandante ha lasciato in visione al Comando: "Non è all'altezza di una Polizia Municipale quale è e soprattutto quale dovrebbe e vorrebbe essere nel futuro quella del Comune di Cesena".

 

Così il Segretario Generale Provinciale Giampiero Rondini: "La delusione è concreta anche perché l'organizzazione proposta non è all'altezza degli obiettivi politici più volte ribaditi dal Sindaco. Non si coglie l'occasione per fare un passo in avanti ma si innesta una sconcertante retromarcia verso una polizia municipale piena di contraddizioni. Queste vogliono essere le prime osservazioni avanzate da questa organizzazione sindacale, relative al disallineamento della Polizia Municipale di Cesena rispetto alle omologhe Polizie Municipali di tutta la Regione Emilia - Romagna".

 

E ancora: "E' deludente constatare che ancora si pensa al Settore Polizia Municipale composto da un solo servizio perché tutti i comuni di analoghe dimensioni ne hanno da 4 a 12. E' deludente constatare che l'articolo 31 del Regolamento per l'ordinamento degli Uffici e dei servizi non venga preso nella dovuta considerazione. E' deludente constatare che scompare la figura del Vicecomandante previsto praticamente in tutti i Corpi di P.M. in Emilia - Romagna".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -