Cesena: alleanza Pri-Lega, la replica di Castagnoli (PdL)

Cesena: alleanza Pri-Lega, la replica di Castagnoli (PdL)

Cesena: alleanza Pri-Lega, la replica di Castagnoli (PdL)

CESENA - "Negli ultimi mesi la Lega Nord ha saputo dire solo dei no. Incondizionati, senza proposte e senza alternative. E questo gli elettori lo devono sapere, perché nel momento del voto possano scegliere lo schieramento più responsabile, quello che si sta impegnando per dare a Cesena e al territorio un governo diverso dal centrosinistra. Questo è l'obiettivo del Popolo della Libertà, un obiettivo su cui il partito sta lavorando da tempo".

 

Alle dichiarazioni di Gianluca Pini arriva immediata la risposta di Isabella Castagnoli, del PdL Cesena.

 

"La Lega e l'onorevole Pini sono stati costantemente invitati ai tavoli del PdL, perché un buon alleato - come credevamo fosse il Carroccio, viste anche le ottime relazioni a livello nazionale e governativo - va coinvolto sino in fondo. Ma un buon alleato corre per una causa comune, non per fini personali e per le poltrone. Alla Lega - questa è l'impressione che si ha - interessa maggiormente piantare qualche banderuola padana piuttosto che battere la sinistra".

 

"Ora la Lega - dice Castagnoli - abbraccia il Partito Repubblicano per dar vita ad un mero cartello elettorale tra due forze politiche che presentano tradizioni, battaglie e valori totalmente diversi. Il Carroccio annovera tra i suoi Antonella Celletti, a cui esprimiamo i nostri migliori auguri, forseil Pdl - il partito dei liberali e dei moderati - non era più la sua casa. Di Celletti conosciamo le battaglie: la moschea, la famiglia, la difesa della vita. Battaglie che forse la Lega sposerà in pieno, ma il Pri? Come si concilieranno le forti prese di posizione della Celletti e della Lega sull'Islam, con le aperture dei repubblicani verso un luogo di culto per i musulmani in città? Come può un politico che si è battuto per la tutela della famiglia allearsi con chi, in consiglio comunale, appena un anno fa, ha proposto il registro per le unioni civili?"

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per non parlare - conclude - di altri temi come la regione Romagna, che vede i repubblicani agli antipodi rispetto alla Lega. Ecco, questi sono solo alcuni punti che testimoniano l'incoerenza del cartello tra Lega e Pri, un accordo che andrà in frantumi subito dopo le elezioni. Accordi come questo non piacciono agli elettori: il Pdl, invece, offre coerenza e trasparenza. Le porte del Popolo della Libertà non solo sono rimaste aperte, ma il nostro partito a Cesena ha sollecitato a più riprese (anche pubblicamente) un'alleanza con le forze politiche con cui governa il Paese. Ma non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire".

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    La coordinatrice Castagnoli si lamenta di una frammentazione che ha attivamente contribuito a creare in questo ultimo anno, nel quale ha rotto con i Circoli della Libertà, con l'Udc, con il Pri, con la Fiamma Tricolore, con la Lega e con l'elettorato di centrodestra candidando un candidato sindaco di sinistra.

  • Avatar anonimo di Maurizio Bi.
    Maurizio Bi.

    Mentre leggovo l'articolo è passato il banner pubblicitario che diceva "Lega Nord Romagna, la forza della coerenza"! Non riesco a smettere di ridere!

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -