Cesena, Angeli (Pli): "Centro diurno, intervenga il sindaco"

Cesena, Angeli (Pli): "Centro diurno, intervenga il sindaco"

CESENA - L'azienda sanitaria nei giorni scorsi aveva smentito, tramite un comunicato stampa, che le notizie su una possibile chiusura del centro diurno in via Don Minzioni a Cesena corrispondessero al vero. Ieri, nell'incontro con le famiglie dei pazienti, il primario ha smentito le smentite dell'Ausl confermando la programmata chiusura dei centri Diurni di via Don Minzioni a Cesena e di Gambettola.

 

Come avevamo dichiarato in un precedente comunicato riteniamo questa scelta un grave errore ed un danno difficilmente quantificabile nei riguardi dei pazienti che in queste strutture vengono seguiti da anni ed impegnati in attività di importante valore terapeutico. Così come si prefigura un danno agli operatori esterni, qualificati, che seguono i pazienti da anni e che quindi vedono interrotto un rapporto costruito nel tempo oltre a rischiare di restare senza lavoro.

 

Notiamo inoltre la scarsa trasparenza con cui L'Ausl ha proceduto, tenendo famiglie ed operatori all'oscuro di tutto fino a cose già decise, e tentando anche depistaggli a mezzo stampa dell'ultimo minuto. Mi rivolgo quindi direttamente al sindaco Paolo Lucchi, il quale ha fatto della solidarietà e dei servizi alla persona una bandiera della sua campagna elettorale, perché esca dal silenzio ed intervenga personalmente su questa delicata questione impedendo la chiusura dei centri.

 

Stefano Angeli, segretario del Partito Liberale Italiano - Cesena

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -