Cesena, Angeli (Pli): "Il sindaco si accorge del problema liste di attesa"

Cesena, Angeli (Pli): "Il sindaco si accorge del problema liste di attesa"

CESENA - "Per anni dai banchi dell'opposizione abbiamo chiesto le stesse cose, inascoltati. Alleluja, il sindaco Paolo Lucchi ed il suo assessore ai servizi sociali si accorgono che occorre risolvere il problema delle lunghe liste d'attesa e del pronto soccorso e ne chiedono rapida risoluzione all'Ausl. Per anni, infatti, ho personalmente chiesto, dai banchi dell'opposizione e sui giornali, esattamente le medesime cose, trovando però di fronte un muro di gomma della maggioranza di centrosinistra per la quale questi problemi non esistevano": è il commento di Stefano Angeli del Pli.

 

Il riferimento è alla lettera aperta del sindaco in cui si invita ad affrontare il problema. "Oggi

finalmente ci si accorge che il problema delle liste d'attesa, per esami e visite, è ancora irrisolto e che il pronto soccorso del Bufalini non è adeguato ad un Trauma Center. Eppure per anni abbiamo osservato come questi problemi fossero sottovalutati e trascurati dalla dirigenza Ausl e dal  responsabile politico della salute pubblica, ovvero il sindaco della città, presidente anche

della conferenza territoriale dei servizi. Non è più possibile tollerare che ci vogliano mesi e mesi per fare visite ed esami specialistici con la mutua quando a pagamento si fanno in pochi giorni e non è possibile continuare ad avere un Pronto Soccorso che non è dimensionato per le esigenze di un Trauma Center e non ha nemmeno un reparto di osservazione breve", dice.

 

"Speriamo che l'interessamento del sindaco Lucchi sblocchi la situazione  e non sia solo di facciata.

Conclude Stefano Angeli, segretario comunale del Partito Liberale Italiano

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -