Cesena, Angeli (Pli): "La sosta è un'iniqua tassazione"

Cesena, Angeli (Pli): "La sosta è un'iniqua tassazione"

CESENA - "Apprendiamo che l'amministrazione comunale si sta apprestando ad un cospicuo aumento tariffario sulla sosta a Cesena, dove peraltro la sosta è già oggi tra le più care d'Italia. Questo provvedimento dimostra una volta di più come il comune ormai intenda la sosta a pagamento come una vera e propria forma di tassazione indiretta sui cittadini. Una tassazione certamente non equa, perché non legata al reddito, ma legata alle necessità di tutti i giorni dei cittadini ce devono lavorare, recarsi in uffici pubblici (tutti regolarmente in centro città) in banca, alla posta o ad accompagnare a scuola i figli".

 

Sul piano sosta interviene ancora Stefano Angeli, segretario comunale del Partito Liberale Italiano a Cesena.

 

"E' questa infatti anche una tassa sulla stessa burocrazia comunale, che costringe spesso i cittadini ad accedere ai difficilmente raggiungibili uffici municipali per pratiche d'ogni tipo. Gli aumenti delle tariffe sui parcheggi allargano poi ulteriormente la disparità di condizioni tra chi ha attività commerciali nel centro storico e gli Iper, situati a Cesena a ridosso del centro e dotati di parcheggi gratuiti, ormai gli unici in città. Non ultimo c'è l'aspetto dei costi di gestione dei parcheggi, frutto degli accordi approvati dalla maggioranza in comune negli anni scorsi. Costi particolarmente alti a Cesena ed attualmente a carico dell'Atr che ne ha la gestione".

 

"Siamo consapevoli del fatto che i tagli al bilancio comunale da parte del governo, per la verità necessari visto l'andamento del debito pubblico e semmai non sufficienti, non possono essere rimpiazzati da tassazioni occulte basate su un vero accanimento sugli automobilisti, colpiti spesso anche da contravvenzioni eseguite, come abbiamo letto in questi giorni, anche con abbondante eccesso di zelo da parte degli ausiliari del traffico. Per i bilanci, a nostro avviso, occorrerebbe una vera riforma fiscale che il Paese attende da anni e che non pare arrivare mai, e per la sosta occorrerebbe invece più offerta di sosta per il centro storico e differenziata, con per ogni area cittadina una quota di posti auto gratuiti, come è tutt'ora previsto dalle normative nazionali" conclude Angeli.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -