Cesena, aperture domenicali: accordo raggiunto tra Comune, operatori e parti sociali

Cesena, aperture domenicali: accordo raggiunto tra Comune, operatori e parti sociali

Cesena, aperture domenicali: accordo raggiunto tra Comune, operatori e parti sociali

Accordo raggiunto per la programmazione delle aperture domenicali straordinarie dei negozi nel territorio del comune di Cesena per il 2010. Questo il risultato dell'incontro svoltosi in Comune fra l'Amministrazione, rappresentata dal sindaco Paolo Lucchi e dall'assessore alle Attività Produttive Orazio Moretti, le associazioni di categoria Confcommercio (Meris Casalboni), Confesercenti (Graziano Gozi), Confartigianato (Simona Morghenti), Cna (Ulderico Baruzzi), e i sindacati Filcams Cgil (Paolo Montalti), Fisascat Cisl (Davide Guarini), Uiltucs Uil (Maurizio Milandri).

 

Sulla base del confronto sviluppatosi nel tavolo di concertazione, si è arrivati a stilare un calendario che, per il centro storico, prevede 18 domeniche di apertura. Le date individuate sono le seguenti: 3 e 10 gennaio (quest'ultima in concomitanza con il mercato straordinario), 28 marzo (domenica prima di Pasqua, anche in questo caso con mercato straordinario), 18 aprile (ancora in concomitanza con il mercato straordinario), 20 o 27 giugno (in occasione di San Giovanni), 3 ottobre (Festival del Cibo di strada), 10 - 17 - 24 - 31 ottobre,  e infine tutte le domeniche di novembre e di dicembre.

 

Per l'area esterna al centro (che comprende anche i centri commerciali) si sta cercando di mettere a punto una scansione temporale il più possibile uniforme, partendo da 8 domeniche (oltre a quelle di dicembre) secondo il seguente programma: 3 e 10 gennaio, 28 marzo, 31 ottobre, 7-14-21-28 novembre. L'impegno del tavolo di concertazione è, sin dal 2011, a ridurre il numero delle difformità che dovessero permanere ancora per il 2010.

 

Soddisfatti per il risultato raggiunto il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore alle Attività Produttive Orazio Moretti. "Siamo lieti - commentano - che alla fine, attraverso il percorso di concertazione avviato, si sia arrivati a una soluzione condivisa nel rispetto dei modi e dei tempi previsti dalla legge (che indica novembre come termine per definire la programmazione per l'anno successivo). Come abbiamo spesso ripetuto in questo periodo, il nostro intento è quello di favorire la promozione del centro storico potenziando il cosiddetto periodo turistico e accorpando, per quanto possibile, le aperture straordinarie in modo da rendere più semplice ed efficace l'informazione nei confronti del pubblico. Del resto, abbiamo dimostrato di essere pronti a fare la nostra parte, con l'organizzazione di iniziative e manifestazioni che concorrono ad arricchire la già ricca offerta del nostro centro, che consideriamo uno splendido polo commerciale naturale. Il successo de ‘La domenica specialmente' dimostra come la nostra città stia diventando un polo d'attrazione almeno di livello romagnolo. E' chiaro, però, che non si può raggiungere questo obiettivo senza l'indispensabile concorso degli operatori commerciali, e per questo abbiamo chiesto alle associazioni di mettere a punto una loro proposta, che abbiamo condiviso".

 

Dopo il vivace confronto delle ultime settimane, anche le associazioni esprimono una valutazione di condivisione. "Con la scaletta che abbiamo concordato - dichiarano - crediamo di aver trovato un giusto equilibrio fra esigenze diverse e tutte egualmente importanti: l'ampliamento delle opportunità di attrazione del pubblico e di promozione dell'attività del centro, da un lato, ma dall'altro l'indispensabile rispetto del riposo".

Aggiungono i rappresentanti dei sindacati: "Il confronto fra associazioni di categoria e organizzazioni sindacali del commercio si è concluso con la conferma dell'accordo provinciale sottoscritto il 4 dicembre 2008, che contiene le norme per le prestazioni di lavoro domenicale e le maggiorazioni del 45% per le domeniche di dicembre 2009. Entro aprile 2010 si prevede una verifica rispetto alle maggiorazioni economiche per la prestazione domenicale nelle ulteriori domeniche di apertura".

  

  

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -