Cesena, Appiah guarda alla Juve: ''A Torino per giocare la nostra partita''

Cesena, Appiah guarda alla Juve: ''A Torino per giocare la nostra partita''

Cesena, Appiah guarda alla Juve: ''A Torino per giocare la nostra partita''

CESENA - "L'unica ricetta per uscire da questa situazione è lavorare. Prima o poi riusciremo a   risolvere i nostri problemi". Lo ha affermato Stephene Appiah, che domenica si troverà davanti al suo passato: la Juventus. Il Cesena è reduce da tre sconfitte consecutive tra Coppa Italia e campionato: "Abbiamo disputato delle belle partite, tranne contro il Napoli - ha evidenziato il centrocampista - Non siamo mai stati schiacciati delle nostre avversarie".

 

>SONDAGGIO - IL CESENA STENTA. DI CHI E' LA COLPA?

 

Il Cesena, ha continuato il ghanese, ha "sempre messo in mostra il suo gioco e perdere nei minuti finali fa ancora più male". Appiah ha allontanato le voci di un clima di tensione nella squadra: "Qua siamo una famiglia, non ho mai trovato uno spogliatoio così unito, i più esperti come me stanno dando consigli ai giovani ma anche io ascolto molto e imparo dai miei compagni". Per il veterano dei terreni di gioco "non c'è da avere paura" perché la squadra gioca un bel calcio.

 

"Spesso in Serie A si vivono alti e bassi - ha continuato -. Ora stiamo vivendo un periodo negativo ma se continuano così non c'è nulla da temere. Con il Mister stiamo lavorando sulla concentrazione nei minuti finali, probabilmente è un problema psicologico". Domenica ci sarà la Juventus: "Sarà una partita difficile, la Juve è piena di fuoriclasse che possono segnare in ogni momento, ma noi andremo a Torino a giocare la nostra partita".

 

Quindi ha voluto ringraziare la società bianconera, che lo ha riportato alla ribalta: "Cesena mi ha aperto la vita, sto tornando ai miei livelli, sono molto contento per questo,qua sento la fiducia di tutti", ha concluso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -