Cesena: arrivano 400mila euro per fare ordine nella giungla dei cartelli stradali

Cesena: arrivano 400mila euro per fare ordine nella giungla dei cartelli stradali

Cesena: arrivano 400mila euro per fare ordine nella giungla dei cartelli stradali

CESENA - Con un progetto relativo alla segnaletica della rete stradale, il Comune di Cesena si è classificato primo fra i Comuni emiliano - romagnoli e secondo assoluto in Regione nel bando relativo al terzo Piano Nazionale della Sicurezza Stradale. Grazie a questo risultato ha ottenuto un finanziamento di 396mila euro. Tale somma consentirà di coprire il 60% del costo del progetto presentato, che ammonta complessivamente a 660mila euro.

 

Al bando regionale hanno partecipato 37 progetti, di cui solo 6 sono stati ammessi a finanziamento:  Il Comune di Cesena si è classificato al secondo posto, dopo il progetto presentato congiuntamente dalle nove Province dell'Emilia-Romagna; seguono in graduatoria i progetti di Parma, Casalecchio di Reno e Reggio Emilia (anch'essi con un contributo del 60%) e infine il Comune di Imola (con un contributo pari al 14%).

 

I dettagli del progetto sono anticipati dall'assessore alla Mobilità Maura Miserocchi, che spiega: "Il piano è finalizzato a regolamentare il sistema della velocità e della sicurezza sulla rete stradale dell'intero territorio comunale, definendo in particolare il perimetro dei centri abitati, la velocità sulle strade extraurbane, la segnaletica di indicazione nelle frazioni e quella di sicurezza nelle intersezioni della zona della centuriazione romana".

 

"Il tutto comporterà un investimento complessivo di 660.000 euro, di cui 396.000 saranno coperti dal finanziamento del Ministero. Il prossimo passo sarà la presentazione del programma alla Commissione Consiliare, ai Quartieri e alle Associazioni, per raccogliere pareri utili alla definizione del progetto esecutivo. Dopodiché potremo passare alla fase di realizzazione del programma, che prevediamo di terminare entro il prossimo autunno".

 

 "E' un risultato molto positivo - afferma il sindaco di Cesena Paolo Lucchi - non solo da un punto di vista economico, pure importantissimo, ma soprattutto perché ci consentirà di mettere in atto un piano di intervento sulla segnaletica, in modo da rendere più chiare, e quindi più sicure, le indicazioni collocate sulle nostre strade. Spesso, infatti, l'elevata presenza di segnali, semafori, guard rail ecc anziché aiutare, rischia di confondere chi è alla guida, con inevitabili ripercussioni sulla sicurezza stradale".

 

E ancora: "E proprio su questo aspetto si era concentrata anche la Regione che, in accordo con i rappresentanti di Anci e Upi, ha indicato nuove priorità, tra cui proprio la disposizione di piani di interventi per la segnaletica verticale. L'invito della Regione a illustrare il nostro progetto come esempio di ‘buone pratiche' per gli interventi su tutta la rete stradale regionale è poi un'ulteriore conferma di come il nostro impegno sia andato a segno".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -