Cesena, arrivati i primi 12 profughi. Hanno pagato 1.500 euro per un"posto in carretta"

Cesena, arrivati i primi 12 profughi. Hanno pagato 1.500 euro per un"posto in carretta"

Cesena, arrivati i primi 12 profughi. Hanno pagato 1.500 euro per un"posto in carretta"

CESENA  - Sono arrivati nel territorio di Forlì-Cesena i primo profughi di Lampedusa. I dodici giovani tunisini sono stati accolti sabato mattina nell'ex scuola elementare di Oriola. Hanno tutti meno di 30 anni e alcuni di loro non hanno ricevuto le visite mediche dal 25 marzo, data del loro arrivo su una carretta del mare a Lampedusa. Sabato stesso, però, sono stati visitati dai medici Ausl di Cesena. Hanno cercato fortuna con un viaggio disperato costato 1.500 euro a testa

 

> LE FOTO DELL'ARRIVO (di A.Mazza - RomagnaOggi.it)

 

Alcuni hanno segnalato di avere parenti in altre zone d'Italia o in altri Paesi europei e hanno espresso l'intenzione di raggiungerli al più presto. Sono tutti originari di Fahs una città tunisina. «Siamo felici da quando abbiamo lasciato la terra ferma». Sono arrivati a Oriola intorno a mezzogiorno, a bordo di un mezzo della Protezione Civile, i dodici migranti assegnati a Cesena nell'ambito del piano di accoglienza definito con la Regione per far fronte all'emergenza dei giorni scorsi. Provenienti da Bologna, dove erano arrivati in mattinata, i profughi sono già tutti in possesso della documentazione necessaria rilasciata dalla Questura di Forlì, che consente loro di muoversi liberamente.

 

Ad accoglierli nell'ex scuola elementare della frazione, attrezzata allo scopo nei giorni scorsi, la Polizia Municipale e alcuni  mediatori culturali, che li seguiranno anche nei prossimi giorni, mentre il Sindaco Paolo Lucchi e l'assessore al Benessere dei cittadini Simona Benedetti li hanno raggiunti poco dopo, insieme al presidente del quartiere Cesuola Amleto Gazza, per un breve saluto. Durante la visita il Sindaco Lucchi  e Assessore Benedetti hanno espresso parole di ringraziamento per la Protezione Civile, che si è occupata del trasporto e dell'allestimento della struttura d'accoglienza, e per l'Asp, a cui è stata affidata la gestione della struttura.

 

Alessandro Mazza


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -