Cesena, assistenti civici. Celletti (Lega): "Siamo alle comiche finali"

Cesena, assistenti civici. Celletti (Lega): "Siamo alle comiche finali"

CESENA - A Cesena sulla questione sicurezza e sugli assistenti civici siamo arrivati alle comiche finali. Non so tuttavia se ci sia da piangere o da ridere. Il sindaco Lucchi si preoccupa esclusivamente delle parole. Giammai sia usato il sostantivo 'ronda' per i suoi assistenti civici. Chissà quali rimembranze accende nella sua fantasia questa parola, che non è stata altro che una semplificazione giornalistica per indicare, appunto, i gruppi di cittadini che volontariamente si prestano a coadiuvare le forze dell'ordine nel presidio della città. Il pacchetto sicurezza del Governo, inoltre, parla molto chiaramente di assistenti civici.

 

Quindi, di che ha paura Lucchi? Molto più della forma che della sostanza. Visto che continua a sostenere che Cesena è sicura e tranquilla, ma, per stare dalla parte dei bottoni, la sua squadra di nonni vigilantes (si fa per dire) l'ha messa in piedi. Ed è proprio valutando l'immagine dei nonni aspiranti assistenti civici apparsa sulla stampa che mi chiedo chi vogliamo prendere in giro. Se si può essere d'accordo, infatti, su un loro ruolo importante fuori dalle scuole o di monitoraggio del verde, non si può altrettanto concordare con chi li vuol far passare da deterrenti per episodi di vario degrado. Gli assistenti civici, infatti, a questo servono, a rappresentare sia un punto di riferimento per i cittadini, a cui rivolgersi per sentirsi più tranquilli, sia il trait d'union tra i quartieri e le forze dell'ordine, a cui devono essere segnalati tutti i casi sospetti.

 

Ma si può pensare veramente che queste brave persone possano svolgere questo ruolo? Via, siamo seri e smettiamo di fare propaganda. Se Lucchi ritiene, a torto, che Cesena sia una città tranquilla che non necessita di veri assistenti civici, abbia il coraggio di agire di conseguenza cancellando questo progetto dal modestissimo ‘pacchetto sicurezza' varato dalla scorsa Amministrazione, i cui provvedimenti rimangono tuttora nel vago e nell'indeterminatezza.

 

Antonella Celletti, Lega Nord

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Sam
    Sam

    la celletti è evidentemente delusa... voleva delle ronde padane doc composte da giovani virgulti di razza padana alti biondi e con gli occhi azzurri pronti a manganellare i negri... e invece si ritrova gli arzilli nonnetti!!! che spasso gli interventi di questa macchietta...

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -