Cesena: atti di vandalismo contro le agenzie interinali, denunciato 35enne

Cesena: atti di vandalismo contro le agenzie interinali, denunciato 35enne

Cesena: atti di vandalismo contro le agenzie interinali, denunciato 35enne

CESENA - Preso il responsabile degli atti di vandalismo contro le agenzie interinali di Cesena: si tratta di uno studente fuori corso sardo di 35 anni, accusato di danneggiamento aggravato. Il giovane ha confessato di aver agito per ripicca nei confronti delle agenzie, ‘colpevoli' secondo il suo punto di vista, di non aver mantenuto le promesse di lavoro che gli erano state assicurate. In questo modo gli inquirenti hanno escluso la pista della matrice politica.

 

Si tratta, tuttavia, dello stesso personaggio che era stato denunciato per aver imbrattato ad inizio marzo diversi muri con scritte con il premier Silvio Berlusconi e la Lega Nord. Inoltre si era reso responsabile dell'atto intimidatorio contro la sede del Carroccio, lasciando un finto pacco bomba. Per quell'episodio aveva incassato una denuncia per procurato allarme.

 

Gli agenti della Digos e del Commissariato di Polizia di Cesena che hanno indagato sui danneggiamenti hanno trovato nell'abitazione dell'indagato anche l'oggetto utilizzato per i vandalismi, una mazza da muratore. Il primo episodio risale alla nottata tra mercoledì e giovedì scorsi: nel mirino è finita l'agenzia "In Job" di via Cesare Battisti, dove sono state spaccate le vetine. Si pensava ad un atto vandalico isolato.

 

Ma nel weekend nel mirino dell'individuo erano finite altre tre agenzie. Si tratta degli uffici della "Randstad" e della "Metis" di corso Roma e della "G.Group" di corso Cavour. Le tre agenzie colpite sono tutte presidiate da telecamere di videosorveglianza. Questo ha permesso alle forze dell'ordine l'identificazione del giovane.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -