Cesena, bar Giodì. Per Franchini (Lega) "non è divertimento, ma degrado"

Cesena, bar Giodì. Per Franchini (Lega) "non è divertimento, ma degrado"

CESENA - Prima di essere consigliere comunale sono un giovane studente universitario e posso dire che non mi riconosco assolutamente nei comportamenti incivili nei quali si sono "distinti" i giovani frequentatori universitari di questo locale. Un concetto ribadito anche dalla presa di posizione delle associazioni degli studenti universitari di Cesena. Le fotografie inviate dai residenti della piazzetta Isei parlano chiaro, più di mille parole, e questo modo di fare non appartiene a chi vive e conosce Cesena anche sotto l'aspetto di città universitaria. 

 

Quello che i frequentatori del locale su facebook chiamano, sventolando la bandiera della libertà, divertimento, in realtà è degrado: giovani ubriachi che lasciano sui marciapiedi e nelle adiacenze delle abitazioni ogni sorta di sporcizia, bicchieri e bottiglie rotte, arrivando a fare i propri bisogni nella piazzetta e davanti alle porte delle abitazioni, suonando per dispetto alle 4 di notte i citofoni dei residenti, oppure alterchi fra i frequentatori del bar. Hanno fatto bene quindi gli universitari a prendere le distanze da questi comportamenti incivili. "Il martedì dei martedì", evento organizzato per protestare contro l'ordinanza del Sindaco Lucchi, ha portato, denunciano i residenti, all'ennesima presa in giro nei loro confronti da parte dei partecipanti, i quali hanno scavalcato persino il cancello di proprietà di un condominio. 

 

A questo si somma anche la birra e gli alcolici portati da casa, il tutto per eludere l'ordinanza che prevede la chiusura del locale dalle ore 22. Questo è il concetto di divertimento tanto sbandierato su facebook dai giovani frequentatori? Questa è l'immagine della Cesena  Città universitaria che vogliamo? Purtroppo non è ancora finita: il 30 settembre decadono gli effetti dell'ordinanza, riaprirà l'università e tutto quello che i residenti denunciano ora continuerà, forse anche di più, visto lo scontro aperto ed i dibattiti accesi e con tratti preoccupanti (la battuta "scherzosa" del bruciare case se ve ne fosse necessità infatti è un esempio calzante) su facebook. Ecco perché si rende necessaria fin da ora una serie di incontri con l'amministrazione comunale e le parti interessate per affrontare questo problema in maniera seria per evitare che la situazione possa sfuggire di mano e peggiorare: l'evento di ieri sera era solo il principio.

 

Diego Franchini Consigliere Comunale Lega Nord Cesena

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -